Rinforzi alla sanità, decise 44 assunzioni di medici e infermieri

Sabato 8 Agosto 2020 di Davide Lisetto
PORDENONE - Nuove assunzioni di personale medico e infermieristico annunciate dal vertice dell'Azienda sanitaria. Nell'estate più difficile degli ultimi anni della sanità pordenonese dovuto anche alla carenza degli organici - oltre alla situazione di emergenza legata al coronavirus - la direzione generale punta a rafforzare gli organici assumendo nuovo personale. Partono anche i concorsi per il reclutamento dei primari nelle strutture ospedaliere e territoriali (sono circa una ventina) in cui oggi mancano. Complessivamente si sono decise le assunzioni di ventisei medici (a tempo indeterminato) e di diciotto infermieri (a tempo determinato e a copertura di posizioni in cui i titolari sono assenti per vari motivi). Nuove assunzioni che si aggiungono a quelle annunciato a fine luglio: 65 infermieri e sei medici. Una parte dei rinforzi arriverà in tempi piuttosto brevi, per gli altri bisognerà attendere i tempi tecnici dei concorsi e della selezione. In particolare saranno potenziati il Pronto soccorso e la medicina d'Urgenza oltre al reparto di Anestesia e rianimazione. Rinforzi che saranno funzionali e decisivi anche nella fase - per altro già avviata in ospedale e nel territorio - di organizzazione sanitaria per la prossima stagione autunno-invernale. Che impegnerà moltissimo le strutture a cominciare dalla campagna dei vaccini anti-influenzali quest'anno particolarmente necessari per la diagnosi differenziale rispetto alla Covid-19. 
LE ASSUNZIONI
L'Azienda sanitaria ha indetto «le procedure selettive si legge nella nota della direzione - per il conferimento dell'incarico di direttore di Struttura complessa di Radiologia di Pordenone e Sacile e per il conferimento dell'incarico di Direttore della Struttura complessa di Medicina interna di Spilimbergo. Si è poi decisa l'assunzione a tempo determinato di 18 ulteriori infermieri in sostituzione di personale assente dal servizio fino al rientro dei rispettivi titolari». Sul fronte medico, invece, «assume a tempo indeterminato otto medici di medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza del Pronto Soccorso di Pordenone, due medici di Chirurgia generale a San Vito e a Pordenone, un medico di Medicina dello sport. Indetto anche il concorso pubblico per l'assunzione di nove medici a tempo indeterminato di Anestesia e Rianimazione». Inoltre saranno conferiti quattro incarichi, al altrettanti medici esterni, per la Rete dell'assistenza e delle cure palliative in Rsa e Hospice. L'Azienda sanitaria dà corso alle assunzioni previste da tempo. Rafforzando così padiglioni e rete territoriale delle cure in vista della stagione autunnale.
LA SITUAZIONE
Nel frattempo, sul fronte dell'emergenza sanitaria, aumentano ancora i casi di positività da importazione. Un caso è stato riscontrato nell'ex seminario di Pagnacco (Udine) nella tendopoli in cui sono in quarantena circa migranti irregolari tutti rintracciati nell'ultima settimane nelle aree a ridosso del confine orientale della nostra regione. Un'emergenza che si somma all'emergenza. E continua l'allerta di istituzioni e sindaci del pordenonese: non è escluso che, come già avvenuto in passato, si chieda disponibilità di accoglienza per la quarantena anche al territorio del Friuli occidentale. © RIPRODUZIONE RISERVATA