Acquazzoni, violenti venti e neve: allarme maltempo a Nordest fino a domenica notte

Giovedì 3 Dicembre 2020
Maltempo

VENEZIA - È in arrivo una nuova e intensa fase di maltempo sul territorio del Veneto nel fine settimana con precipitazioni estese e persistenti e venti forti dai quadranti meridionali. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile ha emesso un avviso di preallarme (allerta arancione) dalle 14 di oggi, 4 dicembre, fino alla mezzanotte di domenica per criticità idrogeologica e idraulica nei bacini dell'Alto Piave, Piave Pedemontano e Alto Brenta-Bacchiglione. Allerta arancione per criticità idraulica anche nel bacino del Livenza.

È stato dichiarato lo stato di attenzione (allerta gialla) per criticità idraulica e idrogeologica nei bacini dell'Adige, del Basso Brenta e Basso Piave. La fase più critica dell'evento è prevista tra sabato pomeriggio e domenica pomeriggio. Sono previste precipitazioni a partire da domani mattina in progressiva estensione e intensificazione durante la giornata. Le precipitazioni più intense saranno concentrate tra il pomeriggio di domani e quello di domenica. Le zone più colpite saranno quelle montane e pedemontane con quantitativi anche molto abbondanti specie sulle zone prealpine centro-orientali e Dolomiti. La Protezione Civile ha dichiarato inoltre lo stato di attenzione per vento forte dai quadranti meridionali sulla zona costiera e pianura limitrofe, e sulle zona prealpina e alpina dalle 14 di oggi fino alla mezzanotte di domenica.

IN FRIULI VENEZIA GIULIA

La Protezione civile del Friuli Venezia Giulia ha diramato un'allerta meteo di colore arancione per le aree montane della regione, valida dalle 18 di oggi all'intera giornata di domenica, a causa di piogge, neve e vento forte previste nelle prossime ore. Allerta gialla in pianura e sulla costa. Nel fine settimana, una vasta depressione sul Mediterraneo occidentale convoglierà correnti intense e molto umide di origine africana verso le Alpi orientali. Domenica tale depressione si sposterà verso est favorendo probabilmente il passaggio di un fronte sulla regione. Dal pomeriggio di oggi sono previste precipitazioni moderate; dalla sera e per sabato precipitazioni intense o molto intense sulle zone montana e pedemontana, specie Alpi e Prealpi Carniche, più moderate e sporadiche su bassa pianura e costa. Possibili temporali.

Quota neve inizialmente intorno ai 500-700 metri, in rialzo nella notte. Sabato in giornata quota neve a 1800 metri sulle Prealpi, 1500 metri circa sulle Alpi. Soffieranno Scirocco sostenuto sulla costa e venti meridionali forti in quota. Domenica sono previste precipitazioni molto intense su Alpi e Prealpi Carniche con quota neve oltre i 1500-1800 metri; soffieranno Scirocco sostenuto sulla costa e venti forti da sud in quota. In giornata rovesci e temporali con piogge intense potranno interessare anche il resto della regione, con quota neve in calo a 1000-1200 metri e forti raffiche di vento da sud. Al verificarsi di tali eventi si prevedono innalzamento dei corsi d'acqua, possibili locali situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, fenomeni di instabilità dei pendii con interruzioni della viabilità, problematiche connesse al vento e alla neve nelle zone interessate, inizialmente le precipitazioni sopra i 500 metri di quota avranno carattere nevoso. Da sabato sulla costa sono possibili problematiche legate all'acqua alta e alle mareggiate.

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche