Contagio all'Electrolux di Porcia, positivo un operaio e altri tre sospesi dal lavoro

Lunedì 14 Settembre 2020 di Redazione
L'electrolux di Porcia
PORDENONE - È il primo caso dall’inizio dell’emergenza, e per questo rappresenta un test importante a cui sono sottoposte tutte le misure di sicurezza in una delle fabbriche più grandi e importanti non solo della provincia, ma dell’intera regione: c’è un operaio positivo al Coronavirus all’Electrolux di Porcia. Dopo i casi registrati nello stabilimento di Susegana, in provincia di Treviso, ecco quindi che l’emergenza diventa attuale anche nel Pordenonese. La notizia si è diffusa nella mattinata di lunedì 14 settembre ed è stata confermata dalle rappresentanze sindacali e dall’azienda stessa nel pomeriggio. Il dipendente, residente in provincia, si trova in isolamento domiciliare e non è in gravi condizioni. Nello stabilimento di Porcia sono scattate tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli firmati già nell’ultima fase del lockdown, cioè quelli che hanno permesso la ripartenza del lavoro in fabbrica in anticipo rispetto alle altre attività economiche. La preoccupazione c’è, ma è fondamentale anche un altro dettaglio: l’operaio che poi è risultato positivo al tampone molecolare era già a casa dal lavoro da sette giorni. Alla comparsa dei primi sintomi (blandi), infatti, ha seguito alla lettera le indicazioni di sicurezza ed è rimasto al suo domicilio, riducendo così il rischio di espansione del contagio. Tre suoi colleghi sono stati momentaneamente sospesi per precauzione. Non sono scattate chiusure dei reparti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA