Venerdì 22 Febbraio 2019, 18:26

Carne sulla finestra, sospeso kebab. I residenti: «Va chiuso per sempre»

PER APPROFONDIRE: esposto, kebab, padova, via anelli
Il kebab alla finestra fotografato dai vicini

di Marina Lucchin

PADOVA - All’interno spesso si ritrovano immigrati irregolari e pregiudicati, ma a far chiudere il kebab Chicken club di via Grassi per 15 giorni non è stata la sua clientela poco raccomandabile, ma alcune irregolarità a livello igienico-sanitario rilevate dall’Ulss 6 durante il controllo eseguito mercoledì assieme alla Polizia. 
Non è la prima volta che gli agenti delle Volanti intervenivano nel locale per verificare i documenti degli avventori, ma mercoledì il controllo è stato molto più accurato sia dal punto di vista fiscale-amministrativo che igienico-sanitario. I dipendenti sono risultati tutti in regola, ma gli ispettori dell’Ulss hanno invece rilevato varie irregolarità dal punto di vista della conservazione degli alimenti, in particolare per quanto riguarda la carne dopo lo scongelamento che veniva tenuta a temperatura ambiente e non in frigorifero.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Carne sulla finestra, sospeso kebab. I residenti: «Va chiuso per sempre»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-02-23 16:58:24
Mi ricordo di un noto ristorante di Yangon (Birmania). Chiesto dove fosse la toilette sono dovuto entrare in una sordida e scura cucina e la toilette era proprio li'. Un porticina in cui si entrava dall'interno della cucina.
2019-02-23 16:39:28
Aggiungo allora che l'addetto in pausa per mancanza di clienti, stando accovacciato davanti all'entrata , si passava tra le dita dei piedi con le mani, liberando del nerume gli interstizi.Appena arrivo'un cliente, smise di colpo e si stropiccio'sul grembiule un tempo bianco e comincio' immediatamente a preparare l'involto con le fettine calde..Il passaggio al lavandino con pompetta di detergente dimenticato per la fretta di servire velocemente il cliente, encomiabile solerzia.Ma mica ne faccio una critica...se sono contenti che vadano. Non e' da invocare neppure la solita questione del razzismo...una commessa nostrana stava passando lo strofinaccio sul pavimento e poi lo strizzava ...a mani nude, senza guanti....appena arrivarono clienti...sia asciugo' in fretta con un pezzo strap di rotolone di carta. "Comandi??""Prima di ordinare o si lava le mani al lavandino accanto con detergente o passiamo ad altro negozio".Esegui ' sbuffando...sensa scusarsi della disattenzione..o era ancora alla prima ora di gavetta di banconista. Questi dettagli mica li scopre un agente in divisa o con pettorina e scritta NAS.
2019-02-25 23:07:58
…sicuro che non sia la descrizione servizio mensa ufficiali ai tempi del militare?
2019-02-23 16:06:03
Non mi sento ancora pronto per entrare in un kebab, tra una ventina d'anni vedrò se sarà il caso, firmato un settantunenne avanzato...
2019-02-23 17:51:35
Le mie visioni politiche e del mondo sono credo qui note..... ma ti posso assicurare che il kebab di suo e se fatto bene sarebbe una prelibatezza. Se hai la fortuna di imbatterti in uno dei rari locali gestiti da libanesi o degusti la versione greca del piatto (non uguale ma somigliante) potresti avere piacevoli sorprese... Ho avuto un collega greco all'università la cui madre deve avermi fatto assaggiare qualcosa del genere in altri anni. Si era in seguito parlato di uno studente libanese (cristiano pure) che contava di aprire un locale a Padova ma poi ne ho perso le tracce.... E' un po' come la cucina cinese. All'estero per lavoro (Spagna) anni fa dirigenti aziendali locali mi portarono in un ristorante cinese. Volevo scappare al solo apprenderlo. Poi scoprii che lì ve ne erano di eccellenza. Ambienti di pregio e di lusso anche. Una scoperta, non l'avrei mai immaginato.