Cittadella, vigile vince causa dopo 20 anni: avanza 400mila euro di arretrati

PER APPROFONDIRE: causa, cittadella, non pagati, stipendi, tar, vigile
Vigile vince la causa dopo 20 anni: il Comune di Cittadella dovrà pagargli 400mila euro di arretrati
CITTADELLA - Vent'anni di stipendi mai percepiti da vice-comandante dei vigili urbani, posto che non ha potuto occupare per una “svista” del comune di Cittadella (Padova). Soldi che adesso gli sono stati riconosciuti dalla giustizia amministrativa. A vincere la causa è stato un vigile urbano padovano, Orazio Camporese, che si è visto dare ragione dal Tar del Veneto dopo vent'anni di battaglie a suon di carte bollate.

La decisione dei giudici amministrativi ricostruisce il caso di giustizia-lumaca iniziato nel 1995 quando Camporese partecipò al concorso per vice comandante della polizia locale a Cittadella. Arrivò secondo. Ma quando, tre anni più tardi, nel 1998, il vincitore fu promosso a comandante, Camporese attese di essere chiamato per il posto di vice-comandante, rimasto vacante. Nessuno lo chiamò, perché l'amministrazione di Cittadella non tenne conto della graduatoria, e fece un altro concorso interno. Da lì iniziò la ventennale battaglia giudiziaria. Adesso il Comune dovrà pagargli circa 400mila euro di stipendi mai ricevuti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Febbraio 2018, 21:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cittadella, vigile vince causa dopo 20 anni: avanza 400mila euro di arretrati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-02-14 20:51:40
D'accordo Sig Alessio_72, sul danno erariale nulla da eccepire. Ma in mezzo ci stanno i tempi. Dunque, un tribunale amministrativo ci ha messo vent'anni per una sentenza, ergo se ci avesse messo 3-4 anni la somma forse sarebbe stata 1/10. E il vigile in questione avrebbe svolto la sua mansione con un redittualita' per il comune. Perciò il danno erariale dovrebbe tener conto anche di questo lasso di tempo. Poi se la prima sentenza è arrivata dopo vent'anni tra il deposito della sentenza, l'impugnazione da parte del comune, la calendarizzazione da parte del consiglio di stato passeranno minimo un altro paio d'anni. Poi inizia l'analisi e l'eventuale dibattimento con l'avvocato che con qualche cavillo porterà la causa dal giudice ad quo. Poi ci sarà il secondo grado e la cassazione. Perciò il reato si prescrivera' per l'eventuale "colpevole" sempre che si riesca ad individuarlo tra le pieghe dei regolamenti comunali....più facile dare la colpa al portiere. Molto probabilmente ci sarà richiesta di blocco cautelativa della somma...se va bene la vedranno forse gli eredi. Ma torno solo per un attimo a ciò che ho scritto prima e le pongo una domanda:- secondo lei dovrebbe essere imputato dell'errore solo il comune o anche la giustizia amministrativa vent'anni per una sentenza di causa del lavoro mi sembrano tantino.
2018-02-14 20:17:22
400000 euro in venti anni. ma la differenza tra la paga di un vigile e di un vice comandante è di 20000 euro l'anno? ma perchè ci sono voluti 20 anni per una prima sentenza?
2018-02-14 19:43:04
... facciamo così. tu ci dai i soldi che hai guadagnato in tutti questi anni e noi ti paghiamo lo stipendio da vigile ventennale mancato..
2018-02-14 18:27:21
@ maurizzzio nessuna prescrizione, il danno erariale si concretizzerá eventualmente quando il comune di Cittadella fará il bonifico al danneggiato. È allora che verranno trasmesse eventualmente le carte alla Corte dei Conti
2018-02-14 18:24:27
@vircingitorige se la sentenza diventerá esecutiva questo è danno erariale. Il Comune sgancia ma è costretto a segnalare la cosa alla Procura della Corte dei Conti. Chi ha deciso di assumere il vicecomandante tramite concorso interno ignorando di avere giá una graduatoria aperta per tale incarico potrebbe vedersela veramente brutta