Mercoledì 30 Ottobre 2019, 19:55

Dai tronchi di Vaia anche la birra "de Belun": da una ricetta del 1600 fatta con la resina

Dai tronchi di Vaia anche la birra "de Belun": da una ricetta del 1600 fatta con la resina

di Federica Fant

SEDICO - Trova un’antica ricetta del 1600 dei frati certosini e sfruttando la resina degli alberi schiantati dal ciclone Vaia decide di farne l’ingrediente di una birra. Una specie di genio del gusto Lucio Vallata, 49enne di Mas di Sedico che di professione si occupa di sicurezza. «Quando morì mio nonno, Piero Troian, che abitava a Le Rosse, in comune di Sospirolo, una località che si trova proprio sopra la Certosa di Vedana, abbiamo fatto ordine a casa sua. Dentro a una scatoletta, ben piegato, ho trovato un foglio in cui era riportata una ricetta di una birra pensata dai frati che risalirebbe al 1600 – racconta Vallata – che gli stessi frati avevano regalato a mio nonno, in segno di riconoscenza, dal momento che per anni li aveva aiutati nelle più piccole cose ed era nata, col tempo una forte amicizia. Subito mi sono fatto una promessa: prima o poi realizzerò quella ricetta, anche in ricordo del nonno».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dai tronchi di Vaia anche la birra "de Belun": da una ricetta del 1600 fatta con la resina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-10-31 16:47:43
fatela vedere questa antica ricetta, poi forse potremo incominciare a crederci ai frati alberi e il resto...