Sappada, il sindaco: «I contagi sono più di quelli ufficiali, ora controlli serrati dei Green pass»

Mercoledì 19 Gennaio 2022 di Yvonne Toscani
Sappada, il sindaco: «I contagi sono più di quelli ufficiali, ora controlli serrati dei Green pass»

SAPPADA - Un inflessibile controllo del green pass. A chiederlo è il sindaco di Sappada che, numeri aggiornati alla mano, ha scritto un comunicato ai cittadini ed agli ospiti della nota località turistica. A tutti gli esercenti ha chiesto, in particolare, un'assidua verifica della certificazione verde. Da alcune settimane i contagi relativi alla pandemia da Covid19 sono di nuovo cresciuti esponenzialmente anche a Sappada. «Vi prego afferma nella nota Manuel Piller Hoffer di non lasciarvi forviare dai dati presenti sui siti istituzionali, dai quali risulterebbero solo otto positività: la situazione reale, a quanto apprendo da informazioni indirette, mi pare assai più seria». Il primo cittadino ipotizza che, probabilmente, i dati ufficiali soffrono dell'oggettiva difficoltà del tracciamento, a fronte di una mole enorme di tamponi eseguiti. «Considerata la situazione, invito nuovamente tutti a seguire le regole di prevenzione emanate dal governo conclude il sindaco di Sappada utilizzando la mascherina anche all'aperto e seguendo le regole sul distanziamento. Invito tutti gli esercenti ad effettuare un rigoroso controllo del green pass non solo in ottemperanza all'obbligo di legge, ma anche perché ne deriverebbe un'immagine di serietà e responsabilità, a tutela della salute di residenti ed ospiti».


Nel frattempo, nel vicino Comelico, continua la campagna vaccinale. La prossima seduta, la seconda del nuovo anno, è fissata per domani, giovedì, come di consueto all'interno del palasport di Santo Stefano, dove il servizio, fortemente voluto dagli amministratori comeliani, a partire dal presidente dell'Unione montana, Giancarlo Ianese, viene effettuato in modo impeccabile dagli operatori dell'azienda sociosanitaria e dai medici di base e dove l'aspetto logistico è coordinato, nei minimi particolari, dagli alpini del locale gruppo Ana e della protezione civile. Prosegue anche l'attività vaccinale del pediatra del comprensorio, Emanuele Cherubin, che ha inviato una nota informativa ai genitori dei piccoli assistiti, dai cinque agli undici anni, con la possibilità di eseguire la vaccinazione anticovid nel proprio ambulatorio, sempre a Santo Stefano, il mercoledì pomeriggio. Per aderire è sufficiente inviare un messaggio al dottore. Un nuovo appello alla vaccinazione arriva da Danta. «Sollecitiamo afferma il primo cittadino, Ivano Mattea, nel consueto aggiornamento quasi quotidiano tutta la popolazione ad osservare scrupolosamente le norme anticontagio ed esortiamo ancora ad aderire alla campagna vaccinale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci