I migliori del curling nel mondo? Secondo gli appassionati sono due cortinesi

Martedì 1 Giugno 2021 di Marco Dibona
Stefania Constantini, cortinese, 22 anni, azzurra del curling

CORTINA - Il curling di Cortina continua a mietere successi e consensi, nel panorama internazionale di questo sport. Alla fine di una stagione travagliata, penalizzata dalla pandemia Covid-19, che ha obbligato gli organizzatori degli eventi più importanti a tenere il pubblico lontano dalle piste ghiacciate, ci sono altri due allori che premiano atleti ampezzani. Marco Mariani è stato indicato allenatore dell’anno e Stefania Constantini è ritenuta la migliore giocatrice.
 

DALL’ALTRA PARTE DEL MONDO
Mariani è l’allenatore capo della nazionale femminile della Cina, che ha ben figurato ai Mondiali di Calgary, in Canada, nel cammino di avvicinamento ai Giochi olimpici invernali di Pechino 2022, ai quali le atlete asiatiche parteciperanno di diritto, come paese organizzatore. Il trainer 52enne è stato ingaggiato dopo una lunga carriera di sportivo: prima giocatore di hockey, poi atleta del curling (anche alle Olimpiadi di Torino 2006), di nuovo impegnato nel torneo a 5 cerchi quale tecnico della nazionale italiana a Pyeongchang 2018, ora in procinto di partecipare alla terza edizione dei Giochi, come allenatore del paese ospitante, quindi con fortissime aspettative sul suo lavoro. Intanto vince questo riconoscimento di Everything curling 2020-2021.
 

DOPPIO MISTO VINCENTE
Al termine dei Mondiali di doppio misto, appena conclusi su ghiaccio di Aberdeen, in Scozia, Stefania Constantini era tra le 5 candidate nella categoria della migliore giocatrice femminile. L’ampezzana, 22 anni d’età, a confronto quindi con alcune delle migliori atlete al mondo. La selezione l’ha portata sino alla finale, alla sfida diretta con la svizzera Alina Paetz, per sconfiggerla e aggiudicarsi il titolo di Fans choice women’s player of the year. È stata scelta dalla giuria dei tifosi, degli appassionati di curling, che hanno assegnato questi ambiti premi. Stefania Constantini ha conquistato, in squadra con il trentino Amos Mosaner, la qualificazione alle Olimpiadi invernali, al termine di un Mondiale eccellente, che ha visto l’Italia inanellare una serie di vittorie e chiudere al terzo posto del proprio girone, nella quinta posizione conclusiva, conquistando in un colpo solo la qualificazione ai prossimi Mondiali della massima divisione e a Pechino 2022. La squadra ha vinto il Daesang award come coppia mista dell’anno. Stefania ha giocato anche i Mondiali femminili a Calgary, come skip della nazionale azzurra, alla sua prima esperienza come capitana della formazione, malgrado la giovanissima età. Tutto ciò lascia ben sperare per il futuro, in prospettiva olimpica, nel quadriennio successivo a Pechino 2022, verso Milano–Cortina 2026: in quella edizione il torneo di curling si giocherà proprio a Cortina, nello storico stadio dei Giochi 1956, che accolse anche i Mondiali doppio misto 2009 e i Mondiali maschili 2010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA