Tragedia in vacanza: papà si getta tra le onde per salvare il figlio di 11 anni e muore

Mercoledì 31 Luglio 2019 di Federica Macagnone
Quando ha visto suo figlio di 11 anni che annaspava tra le onde e non riusciva più a tornare a riva,  Thanh Bui, 58enne di Reading, non ci ha pensato neanche un attimo ed è andato incontro alla morte, tuffandosi in quel mare in tempesta che non gli ha lasciato alcuna via di scampo.
 
La tragedia è avvenuta martedì ad Atlantic City, dove la famiglia di Bui era in vacanza. Il figlio di 11 anni si stava divertendo su una tavola da surf quando è stato travolto dalle onde. Il papà, che non aveva mai staccato lo sguardo di dosso dal bimbo, si è tuffato immediatamente in acqua ma non è mai riuscito a raggiungere il figlio, che nel frattempo era riuscito ad arrivare a riva, ed è rimasto in balia delle onde. Jim Glorioso Jr., un poliziotto in pensione, si trovava nelle vicinanze della spiaggia quando è stato raggiunto da una donna che chiedeva disperatamente aiuto. L'agente si è tuffato, ma non è riuscito a raggiungere l’uomo. Entrambi sono stati portati fuori dall’acqua dai vigili del fuoco che sono arrivati in breve tempo per metterli in salvo. Per Bui, però, non c’è stato nulla da fare: è deceduto poco dopo essere arrivato in ospedale.
 
«È stata una scena straziante - ha detto Glorioso - Avrei voluto essere lì prima per poter intervenire. È stata dura vedere lì il bambino che piangeva. Ho dei figli e non vorrei mai vederli in quello stato di disperazione». Ultimo aggiornamento: 22:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci