Libia, salta l'incontro Serraj-Haftar a Mosca: il premier libico rifiuta il vertice

Lunedì 13 Gennaio 2020
https://www.ilmessaggero.it/t/al-serraj/
Sfuma l'ipotesi di un incontro a Mosca tra il premier libico Serraj e il generale Haftar. Il capo del Governo di accordo nazionale (Gna) libico, Fayez al Sarraj, ha respinto con decisione la proposta di incontrare il comandante dell'Esercito nazionale libico (Lna) Khalif Haftar a Mosca. Lo ha detto il capo dell'Alto consiglio di Stato, Khaled al Mishri, citato dalla televisione panaraba Al Arabiya. «Abbiamo rifiutato di incontrare Haftar, i colloqui di Mosca sono tenuti con Turchia e Russia», ha sottolineato Al Mishri.

Conte ed Erdogan d'accordo: «Sì al cessate il fuoco in Libia»

L'incontro di Mosca, dato nelle ultime ore per certo, avrebbe dovuto far sottoscrivere a Serraj e Haftar «un documento vincolante», scrive il sito di Al Arabiya fornendo indiscrezioni sulla «bozza d'accordo» sul cessate il fuoco in Libia che viene messa punto a Mosca.

«Sono in corso negoziati per introdurre modifiche al governo di accordo» nazionale libico «ma sono ancora all'inizio», scrive inoltre il sito della tv emiratina riferendosi all'esecutivo di cui è capo Sarraj. La sottolineatura di «vincolante» e «firmato» è di rilievo vista la dichiarazione congiunta su un cessate il fuoco e altre intese che fu "concordata" ma non firmata da Sarraj e Haftar il 25 luglio 2017 a Celle Saint-Cloud, nei pressi di Parigi, in un tentativo, poi naufragato, di mediazione del presidente francese Emmanuel Macron.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci