Londra, uomo di 91 anni guida 16 ore di fila, finisce contromano e uccide un 20enne

Venerdì 23 Luglio 2021
Uomo di 91 anni guida 16 ore di fila, finisce contromano e uccide un 20enne

Al volante a 91 anni da 16 ore prima di finire contromano in uno scontro mortale addosso a un giovane di 20 anni. È questa la tragica storia di un indicente accaduto lo scorso agosto a New Malden, in un sobborgo di Londra, alle 6 del mattinoBilly Warwick-Jones, questo il nome del giovane 20enne, è morto nel violento impatto con la Ford Focus del 91enne signor Wooods. Il ragazzo al momento dell'incidente stava guidando sulla sua moto quando improvvisamente si è trovato faccia a a faccia con l'auto contromano, lanciata a circa 100 miglia orare su una strada dove la velocità massima consentita è di 14 Mi/h.

Dalle indagini sarebbe emerso che il signor Woods, si trovasse spesso in stato confusionale e che fosse affetto da una forma di delirio causata da un'infezione del tratto urinario. In seguito al contagio Covid il 91enne sarebbe morto lo scorso gennaio.

 

Variante Delta, situazione critica negli ospedali in Catalogna: 440 in terapia intensiva e quasi 2000 ricoveri

 

Le richieste della famiglia Warwick-Jones

Qualche setimana fa la famiglia del giovane ucciso ha aperto una petizione sulla piattaforma Change.Org per chiedere che in Inghilterra il rinnovo della pantente per over 70 e ogni tipo ti controllo debbano essere obbligatori ogni cinque anni. Nei quattro mesi successivi all'incidente, il signor Woods non è stato arrestato né interdetto alla guida, nonostante abbia dovuto consegnare la sua patente alle autorità.

Pedofili condannati cambiano identità e tornano a molestare: inchiesta choc a Londra

 

La dinamica dell'incidente

Billy Warwick-Jones si era incontrato con alcuni amici verso le 2:30 del mattino a Hyde Park, nel centro di Londra, e stava tornando a casa verso le 4 del mattino. Testimoni affermano che l'incidente è avvenuto intorno all'alba, intorno alle 5:40, quando Billy era vicino all'incrocio di Coombe Road. Lì l'impatto fatale con l'auto.

«L'ultima cosa che ti aspetteresti di incontrare è un veicolo che viaggia verso di te sulla stessa carreggiata», hanno dichiato gli inquirenti. «L'agente di polizia, Will Holland, che guidava in direzione nord, ha tentato di coordinare intervenire notando il signor Woods correre a gran velocità in contromano, ma purtroppo invano. Inoltre, la polizia in quel momento non aveva a diposizione un elicottero per questo tipo di intervento». Si legge nelle carte dell'inchiesta.

Per il sergente James Hathaway, dell'unità investigativa incidenti d'auto della polizia metropolitana di Londra «il signor Woods stava guidando da circa 16 ore, stando alla letura automatica fatta da alucne telecamere di sorveglianza» ha dichiarato: «È noto che il signore vivesse da solo e avesse in programma far visita alla famiglia, sua figlia, quel venerdì sera: ma non ci arrivò mai», spiega. «La famiglia credeva che avesse deciso di non venire, ma non povò a contattarlo per capire quale fosse il motivo.

«Lesioni multiple e morte istantanea per il giovane dopo l'impatto», così il medico legale. Un rapporto tossicologico, inoltre, ha rilevato che il ventenne era appena oltre il limite legale di alcol e cocaina. Per i testimoni oculari il giovane non stava guidando imprudentemente e anche la polizia lo ha confermato.

Peste, morta bimba di 10 anni negli Stati Uniti: contagiata dalle pulci, non esiste un vaccino

 

Le reazioni

«Billy era speciale. Era così premuroso verso gli altri», ha detto la mamma alla stampa. Mentre per sua sorella Amy «quello che è successo è così ingiusto perché se lo meritava» La famiglia della vittima ha anche creato una pagina su GoFundMe per raccogliere fondi per un memoriale dedicato al figlio.

Tornado travolge la Repubblica Ceca, 3 morti e almeno 100 feriti

Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA