Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Kim Kardashian ha rovinato l'abito di Marilyn Monroe indossato al Met Gala», strappi e cristalli rotti

Martedì 14 Giugno 2022 di Costanza Ignazzi
«Kim Kardashian ha rovinato l'abito di Marilyn Monroe indossato al Met Gala»: strappi e cristalli rotti, bufera sul web
1

Cristalli mancanti, zip "provata" e perfino qualche strappo. Tutta colpa di Kim Kardashian che avrebbe rovinato l'abito di Marilyn Monroe indossato al Met Gala. La popolare socialite aveva fatto parlare di sè per aver sfoggiato l'originale abito by Jean Louis con indosso il quale la diva fece scalpore cantando, nel 1962, "Happy Birthday" a Kennedy. Il modello era stato gelosamente conservato a temperatura costante e condizioni ambientali sorvegliatissime al Ripley's Believe It Or Not! Museum. Tanto che Kim aveva dovuto sudare per averlo, e pure per entrarci: dieta ferrea, ginnastica costante e lunghissime ore per decolorare la chioma corvina e somigliare - almeno un po' - a Marilyn.

La bufera

Peccato che tutto non sia andato bene come sembrava: la sonora bocciatura del disegnatore Bob Mackie, l'assistente di Jean Louis che disegnò l'abito («Un grosso errore», aveva bollato tutta l'operazione) ora suona come un presagio visto che sul web hanno cominciato a rimbalzare foto dell'abito conservato perfettamente per 60 anni e poi rovinato in una sola sera. A soffrire particolarmente sono state le cuciture posteriori: il tessuto si è strappato in due punti e alcuni dei cristalli si sono staccati. Dagli scatti si intravede qualche filo che avrebbe ceduto. E dire che dopo il red carpet, Kim aveva sostituito l'abito con una copia per evitare che si rovinasse nel post-serata, dove la baldoria è notoriamente troppa.

 

«La cosa mi fa sentire frustrata - ha spiegato a Diet Prada l'ex responsabile della conversazione del Met Costume Institute - negli anni Ottanta un gruppo di professionisti decisero che i costumi "storici" non dovrebbero essere indossati. Sono preoccupata che i miei colleghi ora saranno sottoposti a pressioni da parte dei Vip che vorrebbero sfoggiarli». Intanto qualcuno paragona l'accaduto a un'eventuale distruzione della Gioconda e altre opere d'arte. E Kim? Per ora tace. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 09:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci