I cinquanta sono i nuovi 40: dalla Bellucci alla Kidman la vera età dell'oro

PER APPROFONDIRE: 50anni, bellucci
I cinquanta sono i nuovi 40:  dalla Bellucci alla Kidman

di Francesca Nunberg

Bisognerebbe fare come lei, togliersi tutto e buttarsi in acqua, alla faccia di chi conta gli anni e le rughe. Il tuffo di Halle Berry è stato spettacolare, 160 mila visualizzazioni: dopo una lunga serata mondana per gli Oscar l'attrice si è denudata e si è fatta una bella nuotata in piscina. Era il 2017, la venere nera testimonial di Revlon e Versace aveva 50 anni ma oggi a 52 lo rifarebbe. Lei si spoglia, le altre si vestono. Splendeva Michelle Obama (55 anni ieri) a Brooklyn a dicembre alla presentazione della sua autobiografia Becoming con Sarah Jessica Parker: chemisier giallo Balenciaga con spacchi e scollatura, cuissard glitterati talmente eccessivi da aver costretto la ex First Lady a precisare: «Non c'è nessun messaggio nei miei stivali, sono libera di indossare quello che mi piace».

LA BUFERA
Eccoli i 50 che sono i nuovi 40, o forse pure i 30, come l'arancione che a un certo punto è diventato nero: la matematica è un'opinione, i colori pure e figuriamoci la bellezza. Le donne si vestono, vengono vestite, esistono con una baldanza inimmaginabile un paio di decenni fa, in un infinito red carpet che parte dagli Oscar e finisce sul micro schermo di Instagram. Si divertono anche, e questo è il bello. Tutto si può dire delle cinquantenni d'oggi tranne che siano invisibili, almeno a pescare nei mondi dorati dello show business e della moda. Invisibile sarai tu, è stato infatti l'argomento più usato nella bufera social che si è scatenata sullo scrittore Yann Moix (ricordate? quello che dieci giorni fa ha confidato a Marie-Claire di «non riuscire ad amare a 50 anni una donna di 50 anni perché troppo vecchia»). E se la Francia del #metoo non perdona, le donne più che altro se ne fregano e tirano dritte sulle loro passerelle reali e virtuali. Senza lagne e senza sbandamenti.

Quindi guardatele. La grinta di alcune vi parrà eccessiva, Madonna è arrivata a 60 e ce li ha fatti contare tutti, Simona Ventura ne ha 53 e sui social si scambia tenerezze con la sua nuova fiamma: inaudito, sono quasi coetanei. Altre il fascino lo hanno bevuto col latte, vedi Cindy Crawford, 52 anni (ma è una modella, bello sforzo), o Tilda Swinton che a 58 dice: «Non tornerei indietro nemmeno di un mese».
Alcune brillano per eleganza: Carla Bruni Sarkozy, cinquantunenne ex première dame di Francia, ha adattato il suo look all'età, passando dai camicioni da chansonnière agli spacchi di Versace, ai tailleur Chanel. Ballerine ai piedi, ma tanto lui (Nicolas) è 9 centimetri più basso. La classe non è acqua anche per Inès de la Fressange, che di anni ne ha 61 e continua a librarsi eterea sul mondo con le sue camicie fluide di seta. Isabella Rossellini è tornata l'anno scorso testimonial di Lancôme che l'aveva licenziata 40enne perché troppo vecchia e l'ha reingaggiata vent'anni dopo: adesso ne ha 66 e alleva galline a Long Island.
Ci ride su Monica Bellucci che sfila per Dolce&Gabbana e ai suoi 54 proprio non ci pensa; neanche il suo nuovo fidanzato Nicolas Lefebvre che ne ha 18 di meno e fa l'artista nel Marais. La donna più bella del mondo Catherine Zeta Jones compie 50 anni a settembre e Michael Douglas nel 2014 l'ha sposata per la seconda volta. Se la batte con la coetanea Cate Blanchett, 50 a maggio, due volte premio Oscar, da sogno. Altri compleanni tondi nel 2019 saranno quelli delle Jennifer: l'11 febbraio la Aniston, attrice e regista, il 24 luglio la Lopez, cantante e ballerina. Era elettrica (in blu) agli Oscar Nicole Kidman, 51 anni, con l'abito Giorgio Armani Privè. Ma pure Kylie Minogue, mezzo secolo esatto, con i pizzi celesti di Ermanno Scervino al The Jonathan Ross Show.

LE DUE VIRTÙ
Il tempo delle mele sembra non finire mai per Sophie Marceau, 52 anni, eterna frangetta, né per la coetanea Lucrezia Lante della Rovere, che l'estate scorsa prendeva il sole beatamente in topless. L'importante è tenere salda la percezione di sé. Nel De senectute, non quello ma un altro, la filosofa Francesca Rigotti, docente all'Università della Svizzera italiana, analizza stereotipi e pregiudizi sul tema dell'eterna sottrazione, ossia la perdita delle due virtù sommamente riconosciute alle donne, bellezza e capacità di procreare. Prendendo in prestito il titolo a Cicerone, nel suo libro (Einaudi, 2018) la filosofa si chiede se finirà la senescenza a due velocità e se la donna tornerà ad essere visibile nella società dei nativi digitali. Perché, dice, «la giovinezza non è un merito e la vecchiaia non è una colpa». Qualcuno potrebbe peraltro ricordare a Yann Moix che la donna all'origine del divorzio di Mr Amazon da MacKenzie dopo un quarto di secolo è stata l'avvenente Lauren Sanchez. Giornalista tv, attrice e pilota di elicotteri, quest'anno compie la bellezza di cinquant'anni.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Gennaio 2019, 12:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I cinquanta sono i nuovi 40: dalla Bellucci alla Kidman la vera età dell'oro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER