Mila la 16enne francese minacciata di morte per avere offeso il Corano, lei stava solo liquidando un ragazzo molesto

Martedì 4 Febbraio 2020 di Franca Giansoldati
Mila la 16enne francese minacciata di morte per avere offeso il Corano, lei stava solo liquidando un ragazzo molesto

Minacciata e in serissimo pericolo di vita per essersi difesa su Instagram da un ragazzo musulmano che le aveva fatto delle avance; lei per liquidarlo gli aveva detto di essere omosessuale ma il ragazzo invece che chiudere la conversazione ha reagito ancora peggio. A quel punto Mila - una ragazzina di Vienne, in Francia - ha perso le staffe e gli ha risposto male, dicendogli che il «Corano è un libro pieno d'odio e che l'Islam è una merda».

Una conversaziones sopra le righe tra adolescenti su Instagram si è trasformata in qualcosa di grave. Mila sicuramente non avrebbe mai messo in conto che la sua vita da quel momento sarebbe diventata un percorso di violenze verbali. Il suo profilo è stato subissato da minacce di morte, offese irripetibili, promesse di stupro e acido in faccia.

Il procuratore di Vienne, nella zona di Isere, ha deciso di archiviare il fascicolo, che nel frattempo era stato aperto, per “provocazione all'odio nei confronti di un gruppo di persone” visto che Mila, senza saperlo, aveva offeso nel suo video su Instagram il Corano. Il magistrato ha spiegato che la ragazzina intendeva solamente esprimere una opinione personale a proposito di una religione.

Nel frattempo il caso è esploso in Francia e sta facendo discutere l'intera nazione riaprendo vecchie ferite mai sanate, dopo il terribile episodio di Charlie Hebdo, il giornale satirico finito nel mirino dell'Islam radicale e conclusosi con un bagno di sangue in redazione. Non solo. Il tema ha fatto affiorare anche la radicalizzazione di tante banlieu che a volte semprano fuori controllo.

La domanda che si pone la Francia è fino anche punto può spingersi la libertà di coscienza di un individuo fino a non arrivare al delitto di blasfemia e all'incitazione dell'odio.

Mila, intanto, è in serio pericolo. Ha dovuto persino cambiare liceo perchè l'istituto non riusciva a garantire alla sua famiglia la sicurezza necessaria. La sua famiglia è terrorizzata che le possa accadere qualcosa. I suoi profili sono stati chiusi dopo essere stati bersagliati da minacce talmente serie che gli investigatori hanno aperto un secondo fascicolo per minacce di morte ma è difficile identificare sul web gli autori delle frasi di morte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA