Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Eredita 4 miliardi di euro, ma li rifiuta: «Non li ho guadagnati, non li voglio»

La ragazza è fondatrice di un movimento con il quale gli ereditieri si battono per un aumento delle tasse sui grandi patrimoni

Domenica 7 Agosto 2022
Eredita 4 miliardi di euro, ma li rifiuta: «Non li ho guadagnati, non li voglio»
2

Marlene Engelhorn ha ereditato 4 miliardi di euro, ma ha deciso di non intascarli. Una scelta che capiranno in pochi, ma che lei ha spiegato con una frase semplice: «Non li ho guadagnati e non li voglio». Austriaca di 29 anni, avrebbe potuto vivere di rendita per il resto dei suoi giorni, tramandando la fortuna per generazioni. Eppure ha preferito declinare. La sua famiglia ha fondato la Basf, azienda che nel 2021 ha fatturato 78 milion di euro. Sua nonna occupa la posizione numero 687 nella classifica delle persone più ricche del mondo, secondo la rivista Forbes. 

 

Eredita' milionaria

«Questa non è una questione di volontà, ma di correttezza. Non ho fatto nulla per ricevere questa eredità. Questa è pura fortuna alla lotteria delle nascite e pura coincidenza», ha detto Marlene in un'intervista alla Bbc, nella quale ha spiegato le motivazioni del suo «no, grazie». «Essendo una persona che ha goduto dei benefici della ricchezza per tutta la vita e so quanto sia distorta la nostra economia. Non posso continuare a stare seduta ad aspettare che qualcuno, da qualche parte, faccia qualcosa», ha spiegato, presentando il movimento AG Steuersrechtigkeit, conosciuto in tutto il mondo come "Taxmenow", con il quale i grandi ereditieri chiedono un aumento delle tasse sui patrimoni extra-large.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci