Omicron, gli anticorpi generati dai vaccini sono efficaci? Lo studio pubblicato da Nature

Efficacia ridotta di 23 volte per i vaccinati con due dosi di Pfizer/BioNTech e di 42 volte per Moderna

Venerdì 31 Dicembre 2021
Omicron, gli anticorpi generati dai vaccini sono efficaci? Lo studio pubblicato da Nature

Gli attuali vaccini anti-Covid sarebbero poco efficaci contro la variante Omicron. La (pessima) notizia arriva da uno studio condotto per la rivista "Nature", coordinata da Viviana Simon e Florian Krammer, del dipartimento di Microbiologia della Scuola di Medicina dell'ospedale Mount Sinai di New York. Gli anticorpi generati dai vaccini o dall'infezione da virus SarsCoV2 mostrano di avere un'efficacia ridotta contro la nuova variante che sta aumentando esponenzialmente i contagi nel mondo. 

 

 

Vaccini poco efficaci contro Omicron

«E' importante sottolineare - scrivono gli autori della ricerca - che i nostri dati si aggiungono alle crescenti prove che suggeriscono come sia urgentemente necessario un vaccino specifico contro la variante Omicron». Il campione su cui è stata eseguita la ricerca è formato da 85 individui, alcuni dei quali avevano avuto l'infezione ed erano convalescenti, altri che avevano ricevuto due dosi del vaccino di Pfizer/BioNTech o del vaccino di Moderna. Alcuni di loro avevano avuto la terza dose di vaccino.

 

 

È emerso così che, rispetto all'attività osservata contro il ceppo virale originario o contro la variante Beta, l'attività neutralizzante dei sieri dei convalescenti e quella dei vaccinati con due dosi era non rilevabile o molto bassa. Inoltre gli anticorpi presenti nei sieri dei vaccinati hanno mostrato un'efficacia ridotta di 23 volte per Pfizer/BioNTech e di 42 volte per Moderna; dopo tre dosi di vaccino la riduzione era di 7,5 volte per Pfizer/BioNTech e 16,7 per Moderna. Leggermente migliore l'efficacia dei sieri di individui precendentemente infettatti che avevano due o tre dosi di vaccino.

 

 

Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio, 15:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA