Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Italiani stufi dei politici: e se facessimo un patentino per valutarli? Ecco come dovrebbe essere

Sabato 25 Giugno 2022
Italiani stufi dei politici: e se facessimo un patentino per valutarli? Ecco come dovrebbe essere
1

Dopo ogni elezione si parla di percentuali alte di astensione degli italiani per una sfiducia nei confronti della politica, ma viene difficile dare torto a questi quando i politici non sanno far altro che fare degli slogan dei problemi e non sono in grado di risolverli, né tantomeno prevenirli.


Allora perché non creiamo un patentino di valutazione per ognuno di loro (cosa che sicuramente piacerebbe al ministro Brunetta), dove ci sarebbero pochi ma determinanti punteggi derivanti da alcuni quesiti tipo: - cosa hanno promesso in campagna/cosa hanno realizzato; - da quanto parlano dello stesso problema/ cosa hanno fatto per risolverlo concretamente; - ore dedicate al loro vero lavoro di parlamentari/ore dedicate a campagna politica; - capacità di anticipare problemi/incapacità di analizzare i problemi.


E ogni volta che appaiono in pubblico in tutte le forme, durante tutta la loro attività politica, gli si abbina in base al punteggio una bella faccina (vi ricorda qualcosa?). Chissà che non si torni tutti alle urne con un nome di un politico sul quale avere ancora fiducia.


Giovanni Malgarotto
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci