Vaccini, verso l'obbligo dal 15 dicembre per professori e forze dell'ordine

Mercoledì 24 Novembre 2021
Vaccini, verso l'obbligo dal 15 dicembre per professori e forze dell'ordine

Vaccino scatta l'obbligo per professori e forze dell'ordine. È quanto emerge dal lavoro della cabina di regia che si è occupati anche dei nodi green pass e mascherine all'aperto. L'obbligo di vaccino scatterà anche per i professori e le forze dell'ordine, mentre sarà confermato per personale sanitario e delle rsa, con estensione alla terza dose. È l'orientamento che emerge al termine della cabina di regia sul Covid a Palazzo Chigi. L'obbligo, secondo quanto riferiscono diverse fonti, dovrebbe entrare in vigore dal 15 dicembre.

Resta in vigore il sistema dei colori in aree bianca, gialla, arancione e rossa, varata dal secondo governo Conte per decidere il tenore delle strette necessarie per arginare la pandemia. Lo precisano all'Adnkronos fonti del ministero della Salute. Ma la stretta sui no vax -con l'obbligo del super green pass per accedere alle attività ludiche e ricreative- dovrebbe arrivare sull'intero territorio italiano, senza distinzioni per aree di colore, dunque già in zona bianca. Il sistema dei colori resta legato a strette ancor più incisive, laddove l'incidenza del virus e la situazione ospedaliera lo richiedessero. Gli amministratori locali, riferiscono inoltre fonti presenti alla cabina di regia tra il premier Mario Draghi e i capi delegazione delle forze di maggioranza, dovrebbero essere messi nelle condizioni di poter decidere anche lockdown circoscritti, a livello territoriale. La parola ultima spetterà comunque al Cdm che si riunirà nel pomeriggio, dopo l'incontro tra governo e regioni sulle nuove misure anti-Covid.

Covid in Europa, Ecdc: «Natale a rischio, serve terza dose». Francia: boom tra i bimbi. Russia: altri 1.240 morti

Sospesi 20 medici No vax

Il Consiglio direttivo dell'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Foggia ha sospeso 20 iscritti che non si sono sottoposti all'obbligo vaccinale anticovid. Questi non avranno più il «diritto di svolgere prestazioni o mansioni implicanti contatti interpersonali». Lo comunica lo stesso Ordine foggiano dopo aver preso atto dell'adozione da parte della ASL Foggia degli atti di accertamento relativi al mancato assolvimento dell'obbligo vaccinale. Il provvedimento - è detto in una nota - «manterrà la sua efficacia fino all'assolvimento dell'obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al completamento della campagna vaccinale ovvero fino alla durata del periodo emergenziale dichiarato dalle Autorità a causa della pandemia».

Covid in Europa, Ecdc: «Natale a rischio, serve terza dose». Francia: boom tra i bimbi. Russia: altri 1.240 morti

Ultimo aggiornamento: 14:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA