Omicron, cura salvavita dall'Oms: «Farmaco Baricitinib e anticorpo monoclonale Sotrovimab»

Sabato 15 Gennaio 2022
Omicron, cura salvavita dall'Oms: «Farmaco Baricitinib e anticorpo monoclonale Sotrovimab»

Omicron, nuova cura salvavita raccomandata dall'Oms per i pazienti gravi: «Farmaco Baricitinib e anticorpo monoclonale Sotrovimab». L'Oms ha raccomandato due nuovi farmaci per Covid-19, fornendo ancora più opzioni per il trattamento della malattia, precisando che «la misura in cui questi medicinali salveranno vite dipende da quanto saranno ampiamente disponibili e convenienti».

 

Antivirali contro Omicron, «ricovero e morte ridotti dell'87%»: come funzionano e chi può assumerli

Covid, il mistero degli "invincibili": ecco perché alcuni non si contagiano mai (ma con Omicron cambia tutto)

 

Cura salvavita per i pazienti gravi

Il primo farmaco, baricitinib, è fortemente raccomandato per i pazienti con Covid-19 grave o critico. Fa parte di una classe di farmaci chiamati inibitori della Janus chinasi (JAK) che sopprimono la sovrastimolazione del sistema immunitario. L' Oms raccomanda che venga somministrato con corticosteroidi.

 

Farmaco orale

Baricitinib è un farmaco orale, utilizzato nel trattamento dell'artrite reumatoide. Fornisce un'alternativa ad altri farmaci per l'artrite chiamati bloccanti del recettore dell'interleuchina-6, raccomandati dall' Oms a luglio 2021.

 

Anticorpo monoclonale Sotrovimab

L'Oms ha anche raccomandato in via condizionale l'uso di un anticorpo monoclonale, il sotrovimab, per il trattamento del Covid-19 lieve o moderato in pazienti ad alto rischio di ricovero, inclusi pazienti più anziani, immunocompromessi, con condizioni di base come diabete, ipertensione e obesità e quelli non vaccinati.

Sotrovimab è un'alternativa a casirivimab-imdevimab, un cocktail di anticorpi monoclonali raccomandato dall'Oms a settembre 2021.

Sono in corso studi sull'efficacia degli anticorpi monoclonali contro Omicron, ma i primi studi di laboratorio - spiegano dall' Oms - dimostrano che sotrovimab mantiene la sua attività. Il gruppo di esperti che ha sviluppato le linee guida ha anche esaminato altri due farmaci per Covid-19 grave e critico: ruxolitinib e tofacitinib. Dati i loro effetti incerti, l' Oms ha formulato una raccomandazione condizionale contro il loro uso.

 

 

 

 

Video

 

 

Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio, 09:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci