Manovra, Di Maio: «Governo compatto, trovare risorse o a casa»

PER APPROFONDIRE: di maio, manovra
Manovra, Di Maio: «Governo compatto, trovare risorse o a casa»
«Questo è un governo compatto, che sta mettendo insieme le risorse, che ci sono, per mantenere le promesse fatte agli italiani perché il M5s non ha dimenticato le promesse fatte in campagna elettorale. Siccome i soldi ci sono le cose si possono realizzare: io ho detto che un governo serio trova le risorse, perché sennò è meglio tornare a casa, è inutile tirare a campare». Lo ha ribadito il vicepremier Luigi Di Maio a Radio24, aggiungendo che «i rapporti con Giovanni Tria sono di piena fiducia».

«All'interno del Mef - ha proseguito Di Maio - si stanno tenendo tavoli tecnici da giorni, con parti politiche e tecniche, l'obiettivo è mettere insieme le risorse per fare quello che abbiamo detto: si può fare molto dai tagli, ma se c'è bisogno di un pò deficit per migliorare la vita italiani ricordiamoci sempre che è questo il primo punto, fermo restando il valore dell'incremento del deficit e quello che può succedere a livello di spread e di mercati. È per questo che non aumentiamo il deficit per regalare bonus, ma per un piano credibile».

GALERA PER CHI EVADE
«Chi evade il fisco deve andare in galera, sta nel contratto quindi si deve fare», ha puntualizzato Di Maio a Radio 24. «Siamo tranquillissimi - ha aggiunto - nel gestire la pace fiscale, che non è un condono. La pace fiscale aiuta chi è in difficoltà, il condono aiuta i furbetti. Basta mettere una soglia a misura di persone in difficoltà».

PACE FISCALE
«Siamo tranquilli sulla pace fiscale. Una cosa è un condono, che aiuta i furbetti, un conto è la pace fiscale che aiuta chi è in difficoltà», ha ribadito il vicepremier. «Non siamo d'accordo su uno scudo fiscale, non vogliamo far rientrare i capitali dei mafiosi e dei corrotti dall'estero», ha aggiunto.


RISARCIRE I TRUFFATI
«Stiamo approntando un sistema per riuscire a risarcire i risparmiatori truffati delle banche - Ha aggiuto Di Maio -, dal 2019 quelli che sono stati truffati dal decreto "salva padre della Boschi": cominceranno a essere risarciti». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 20 Settembre 2018, 09:10






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Manovra, Di Maio: «Governo compatto, trovare risorse o a casa»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-09-20 16:12:11
La gente onesta non lo ascolta in tv a prescindere. CHE GODURIA!
2018-09-20 14:45:22
L'ovazione dello studio di Giovanni Floris a Matteo Salvini ha detto molto, ma non tutto. La verità è che il leader della Lega, ospite di DiMartedì su La7, ha stracciato gli ascolti e il suo collega vicepremier Luigi Di Maio, presente pochi minuti prima di lui. I dati sono impressionanti e vanno letti uno per uno. Innanzitutto, la media di telespettatori che ha seguito Salvini è stata del 9%, contro il 6,8% del grillino. Ma è la progressione a lasciare di stucco. Quando Di Maio arriva in studio, dopo 5 minuti, lo share è del 3%. Dopo altri 5 minuti si passa al 6% e si arriva a toccare il 7,2% in chiusura di intervista. Dopo la copertina comica di Gene Gnocchi è la volta di Salvini e qui esplode tutto: il leghista raccoglie uno share del 7% e lo porta al 9,5% in 20 minuti. Dopo 40 minuti di intervista, Salvini lascia lo studio e istantaneamente lo share crolla al 5 per cento. Più chiaro di così..., CHE GODURIA!!!
2018-09-20 12:45:15
....prendiamolo in parola.....!
2018-09-20 12:44:22
.....prima governati,anzi tosati per 60 anni, da marpioni cattocomunisti,che dalle toppe nelle braghe si non fatti villone,barche di lusso,etc,etc..... ed ci hanno bevuto un Piave di soldi....ora governati da bimbi saccenti....che non san fare di conto.......?
2018-09-20 11:37:11
120 miliardi per le vostre promesse non ci sono; 6 miliardi ve li siete mangiati parlando a vanvera che fanno 106. Preparate le valige con i vostri cospicui guadagni da politicanti e andate a casa! Il popolo pagante (non i legagrilli) sentitamente ringrazia.