Di Maio e Salvini, la rottura è anche social: si "defollowano" a vicenda su Instagram

PER APPROFONDIRE: instagram, luigi di maio, matteo salvini
Di Maio e Salvini, la rottura è anche social: si

di Mauro Evangelisti


ROMA C'eravamo tanto followati. Il neologismo è da arresto, ma la sintesi è che Luigi Di Maio e Matteo Salvini non si seguono più a vicenda su Instagram. Subito dopo la firma del contratto di governo, quando non prevedevano l'arrivo di nuvole, fulmini e litigi (ci s'illude sempre dopo un sì), c'è chi ricorda perfino uno scambio di like tra i due leader tra i più social della politica italiana. Poi, tra il metaforico filtro della foto del Salva Roma e Siri che non risponde, anche l'alleanza social è finita male. E i due leader - o più presumibilmente i loro social manager nella versione avvocati divorzisti - si sono defollowati a vicenda (vabbè, non si seguono più).

​Migranti, Salvini: «Prima gli italiani, chi la pensa in maniera diversa voti M5S»
Di Maio, incidente per il vicepremier: l'auto blu tamponata in un autogrill

IL LUNGO ADDIO
Dal selfie di Luigi Di Maio con la nuova fidanzata pubblicato tre giorni fa («siamo stati ad Orroli e abbiamo visitato il #Nuraghe Arrubiu, una delle testimonianze più incredibili dell'antica civiltà nuragica: è maestoso! È in questi luoghi che è nata l'anima della #Sardegna» faceva sapere il vicepresidente del consiglio/1) al primo piano dell'insalata di arance siciliane caricato da Matteo Salvini («con scalogno, olio, sale, pepe e aringhe: buon appetito!» consigliava il vicepresidente del consiglio/2) la sfida sul social più pacioccone, Instagram, è quotidiana. I numeri però danno ragione a Matteo Salvini che su Instagram ha 1,4 milioni di follower, mentre Di Maio si deve accontentare della metà (785mila), anche se per fare un confronto credibile servirebbe uno studio più approfondito, incrociando tutti i social e anche il peso dei profili dei followers. Resta però una constatazione: i due non si seguono su Instagram. E da quando il rapporto si è inclinato, la crisi politica si è trasformata anche in una ripicca a colpi di like. Ora che non si followano più (semmai si sono followati con sincerità), fa sorridere la lista di coloro che sono seguiti dal vicepresidente del consiglio/1 e dal vicepresidente del consiglio/2. Partiamo da Luigi Di Maio: nella lista dei 139 profili che hanno l'onore e l'onere di essere seguiti dal capo politico del Movimento 5 Stelle ci sono, tra gli altri: the Jackal (per quei tre che non li conoscono sono i comici campani divenuti popolari come Youtuber per poi sbarcare al cinema), la Ferrari, la Lamborghini, il governo Conte fan club, la Formula 1, Fedez, vari ministri grillini, Rocco Casalino, il Quirinale, Giuseppe Conte, Virginia Raggi, Beppe Grillo e Alessandro Di Battista (no, non l'ha defollowato). Matteo Salvini Official invece è più snob, segue solo 47 profili: tra di loro, Eros Ramazzotti, la Marini, la Marina Militare, Giuseppe Conte, Barbara D'Urso, il Milanese Imbruttito (anche qui comicità, ma più nordica), Luca Morisi e, ovviamente, Fraverdini, che sarebbe Francesca Verdini, la nuova fidanzata.
 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 26 Aprile 2019, 08:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Di Maio e Salvini, la rottura è anche social: si "defollowano" a vicenda su Instagram
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-04-26 14:26:58
Posso dire una cosa ? Io sono stanco di questa miserabile farsa di gente che litiga un giorno si e l'altro pure perche' incapaci e irresponsabili.
2019-04-26 12:13:49
Buoni, bambini, buoni! O vi tolgo il giocattolo!
2019-04-26 11:10:31
come i bambini dell'asilo, invece di ringraziare Mattarellone e di rendersi conto che decidono per il bene teorico di tutti.
2019-04-26 09:26:17
olio e stanlio, una coppia bellissima che finge di litigare per far divertire i loro elettori. E io pago l'indegno spettacolo.
2019-04-26 09:18:53
Rottura su tutti i fronti,solo al governo no, chi fara`il primo passo? ( sara`sempre tardi )