Rai, il Cda approva il bilancio semestrale: 3,3 milioni di utile, in crescita rispetto al 2018

Giovedì 3 Ottobre 2019
Il presidente Rai, Marcello Foa
2

Il Cda della Rai ha esaminato e approvato all'unanimità il Bilancio intermedio al 30 giugno 2019 della Rai e quello Consolidato di Gruppo alla stessa data, illustrati dall'amministratore delegato Fabrizio Salini. «Il primo semestre 2019 del Gruppo Rai registra un risultato in leggero utile (3,3 milioni di Euro), in miglioramento rispetto alla perdita di poco inferiore a 5 milioni di Euro del corrispondente periodo dell'esercizio precedente», afferma la Rai.

«Sul fronte dei ricavi - si legge in una nota di Viale Mazzini - ad una modesta flessione del fatturato pubblicitario, conseguenza della perdurante debolezza del relativo mercato, si contrappone principalmente la crescita dei ricavi da canone, ovvero essenzialmente quelli da riscossione coattiva e da altri ricavi commerciali. L'incremento complessivo dei ricavi, parzialmente assorbito dai maggiori costi legati principalmente agli eventi sportivi, ha determinato un miglioramento del risultato operativo di 17,2 milioni di Euro».

«Al 30 giugno 2019 la posizione finanziaria netta risulta negativa per 239,1 milioni di Euro (+89,2 milioni di Euro al 30 giugno 2018), in miglioramento di 47,4 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2018», prosegue Viale Mazzini. I bilanci verranno a breve resi pubblici nell'apposita sezione del sito internet www.rai.it. Ad accompagnare i positivi risultati delle principali variabili economico-finanziarie, la qualità e la varietà delle proposte editoriali e il livello delle relative performance che confermano il primato del Gruppo Rai nell'ambito del mercato televisivo italiano.

Non è stato affrontato, invece, ed è slittato ad una prossima seduta il punto dell'ordine del giorno che era dedicato al canale istituzionale. La delibera su istituzione e organizzazione del canale istituzionale, che conteneva anche la contestuale nomina alla direzione di Fabrizio Ferragni, verrà esaminata in una prossima seduta. Così come si parlerà probabilmente della situazione degli ascolti di settembre, che vedono una decisa flessione, concentrata soprattutto su Rai1.

Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci