Scandalo molestie, Brizzi si difende: "Mi tutelerò, intanto sospendo il lavoro". Asia Argento: "Querelaci tutte"

PER APPROFONDIRE: asia argento, fausto brizzi, molestie
Roma, caso molestie, Brizzi:
«Ho appreso con grande sconcerto dagli articoli apparsi sulle pagine di alcuni quotidiani dell'esistenza di ipotetiche segnalazioni di molestie fatte da persone di cui non viene precisata l'identità. Posso solo affermare, con serenità e sin da ora, che mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi»: lo dichiara Fausto Brizzi. «Per questo - aggiunge - escludo categoricamente di aver conferito mandato legale per trattare il risarcimento del danno in favore di presunte vittime».

«Procederò in ogni opportuna sede nei confronti di chiunque abbia affermato e affermi il contrario», scrive il regista Fausto Brizzi. «In via precauzionale, e per evitare strumentalizzazioni, ho sospeso - spiega - tutte le mie attività lavorative ed imprenditoriali. Chiedo a tutti il massimo rispetto della privacy della mia famiglia e, in particolare, di mia moglie».

A scagliarsi contro il regista, poco dopo la pubblicazione della lettera, Asia Argento. "Querelaci a tutte! Non abbiamo paura!", ha scritto l'attrice su Twitter commentando l'articolo di Repubblica. Era stata proprio Argento a denunciare, tra le prime, il produttore americano Harvey Weinstein e ad aver aperto il dibattito sulla violenza sulle donne in Italia.

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 11 Novembre 2017, 09:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scandalo molestie, Brizzi si difende: "Mi tutelerò, intanto sospendo il lavoro". Asia Argento: "Querelaci tutte"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti