Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Macerata, chiude il bar ma dimentica la porta aperta. La mattina la sorpresa: «Abbiamo preso due birre, ecco qui i soldi»

Venerdì 12 Agosto 2022 di Mauro Giustozzi
Macerata, chiude il bar ma dimentica la porta aperta. La mattina la sorpresa: «Abbiamo preso due birre, ecco qui i soldi»
4

SANT’ANGELO IN PONTANO - «Abbiamo preso due Peroni, ecco qui i soldi». È il biglietto che Anca Nicoleta Scolareanu, giovane romena titolare del bar Belvedere in piazza Angeletti, si è ritrovata sul bancone all’apertura del locale. Nella chiusura serale, la commerciante aveva lasciato per dimenticanza la porta del bar aperta. Ma ad entrare non sono stati dei ladri, bensì tre ragazzi che hanno aperto il frigo, hanno preso due birre e hanno pagato, senza che nessuno chiedesse loro il conto.

È l’altra faccia della medaglia di una generazione che spesso finisce sotto i riflettori per tristi fatti di cronaca. Ed è per questo che la titolare del bar ha voluto raccontare la sua storia. Per dimostrare come un piccolo gesto possa far sperare in un futuro migliore. Incredibile ma vero, in un momento dove le notizie negative hanno il sopravvento su quelle positive, quanto accaduto ad Anca Nicoleta Scolareanu apre il cuore alla speranza. 



«Dire che sono sorpresa per quello che è accaduto è poco - dice la barista - perché una cosa del genere credo sia unica. Nei giorni in cui i tragici fatti accaduti in sequenza a Civitanova hanno gettato la nostra provincia nel dramma, quello che è accaduto a me va in netta controtendenza e regala speranza per un mondo migliore per tutti noi. Venerdì notte mi ero dimenticata di chiudere la porta del bar e sabato mattina la mia collega ha ritrovato il biglietto. Presa dalla curiosità di capire chi fosse stato, ho visto le immagini delle telecamere di sicurezza del locale. Si nota che intorno alle 4.30, tre ragazzi sono entrati nel bar e si sono diretti verso il frigo, hanno preso le birre e poi hanno lasciato accanto alla cassa i tre euro della consumazione con tanto di biglietto su cui c’era scritto “Abbiamo preso due Peroni, ecco qui i soldi”.

Da quello che si nota nel video - aggiunge la barista - sono addirittura usciti dal locale per prendere i soldi in macchina e poi sono rientrati. Questo gesto di onestà - dice - dimostra che ci sono anche ragazzi bravissimi. Non era affatto scontato: potevano andarsene senza pagare o danneggiare il locale. È stato soprattutto un segno di rispetto per il mio lavoro». Anca Nicoleta Scolareanu ha anche lanciato un appello affinché i tre clienti “notturni” si facciano vivi «Offrirò loro un aperitivo» ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 08:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci