Incontro con l'orso in viaggio a piedi per il lago: «L'ho trattato come un cane e si è calmato»

Lunedì 29 Giugno 2020
3

TRENTO  - «Ho trattato l'orso come un cane, l'ho elogiato e calmato». È il racconto fatto al quotidiano Dolomiten da un altoatesino che la scorsa settimana ha incontrato un orso durante un'escursione nei pressi di Cavedago, in Trentino. Il 57enne di Prissiano, H.E., stava raggiungendo il lago di Garda a piedi, quando percorrendo una strada forestale alle sue spalle è improvvisamente sbucato un orso «relativamente giovane» e soprattutto molto curioso.

L'uomo aveva casualmente il telefonino in mano e ha subito attivato la telecamera. Il plantigrado si è avvicinato «anche a meno di cinque metri», addirittura quando l'escursionista ha tentato una deviazione, abbandonando la strada forestale per salire lungo un pendio. L'inseguimento, che è durato circa due minuti, all'uomo è «sembrato un'eternità». «Non sono morto di paura, perché l'orso non sembrava aggressivo», commenta l'altoatesino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci