Venerdì 11 Gennaio 2019, 09:00

Scandalo bidelli: non solo certificati falsi. Tutti i trucchetti per avere il posto

PER APPROFONDIRE: bidelli, falsi diplomi, veneto
Scandalo bidelli: non solo certificati  falsi. I trucchetti per avere il posto

di Lorena Loiacono

 Guerra ai furbetti della scuola, da Nord a Sud partono i controlli a tappeto: nel mirino degli uffici scolastici ci sono le graduatorie di terza fascia per gli aspiranti bidelli. È caccia aperta soprattutto ai diplomi falsi e, tra le dichiarazioni mendaci, potrebbero esserci anche l'omissione dei precedenti penali. Massima attenzione da parte degli uffici amministrativi, quindi, sugli aspiranti Ata: il personale scolastico impiegato come bidello, ausiliario, tecnico e amministrativo. Il caso, come noto, è esploso in Veneto, alla fine del 2018, con la sospensione dal lavoro di cinque bidelli perché, al momento della candidatura per le supplenze, hanno presentato dichiarazioni non veritiere, portando titoli inesistenti. Una scorciatoia inaccettabile per ottenere la supplenza: le graduatorie di terza fascia, infatti, sono quelle da cui i dirigenti scolastici possono attingere per convocare il personale supplente di cui
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scandalo bidelli: non solo certificati falsi. Tutti i trucchetti per avere il posto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 62 commenti presenti
2019-01-11 12:43:55
Signori bidelli, non preoccupatevi, tornate a casa diminuitte così le spese, il reddito di cittadinanza vi basterà.
2019-01-11 09:07:59
tutti a casa loro
2019-01-11 11:40:46
"Guerra ai furbetti della scuola" e daghea con 'sta definizione. SONO TRUFFATORI e cosi' devono essere trattati.
2019-01-11 10:53:05
@ il male e' che invece di lavare i bagni e lavorare stanno tutto il tempo a postare e mettere ditini,chiamalo poco.
2019-01-11 14:52:49
Il mio vicino è un ATA delle scuole elementari ed è sempre a casa. Va a scuola poco prima dell'apertura e alle 8:30 quando esco per andare al lavoro lo trovo già a casa. Ed il pomeriggio è in giro col bimbo piccolo. Domanda: hanno obbligo di timbrare? Chi li controlla?