Giovedì 13 Dicembre 2018, 09:08

Timbrava il cartellino e tornava ​a casa; il giudice gli dà ragione

PER APPROFONDIRE: ruggero orlando
Timbrava il cartellino e tornava  a casa: il giudice gli dà ragione

di Nicola Munaro

In sintesi, era tutto legittimo. Il suo arrivare a lavoro, timbrare e poi andarsene. Per poi tornare nel tardo pomeriggio, passare di nuovo il cartellino e prendere la via di casa. Così, per la bellezza di quattordici giorni, tra l'agosto e il novembre 2006. In tutto questo, nessuna truffa allo Stato secondo la Corte d'Appello di Venezia, che ieri ha assolto «perché il fatto non sussiste» un addetto al servizio accoglienza del Museo Concordiense di Portrogruaro ribaltando il verdetto del tribunale di Venezia e la condanna a 7 mesi e 10 giorni di cella (più 350 euro di multa) decisa un anno fa. Il motivo? Quel comportamento era stato annunciato in largo anticipo come forma di protesta e la lettera - protocollata e inviata con ogni crisma - aveva dato la possibilità a tutti di organizzarsi per
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Timbrava il cartellino e tornava ​a casa; il giudice gli dà ragione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 77 commenti presenti
2018-12-13 19:26:51
Mi piacerebbe far finta di pagare le tasse e vedere se qualche giudice mi assolve.
2018-12-13 19:12:25
Nei commenti sono tutti dalla parte degli onesti e probi cittadini poi votano personaggi che si oppongono alla legge sulla fine della prescrizione alla legge anticorruzzione peronaggi che hanno votato le peggiori leggi ad personam vero salvini renzi e berlusconi?Veneti parlate parlate ma siete laregione del mose della pedemontana del massacro del territorio dove quando uno fa un po di pipì in più si allaga tutto e le autorità regionali non muovono un dito fanno siìolo sfilate per la loro incapacità e spesso per altri buoni motivi(per loro)i giudici applicano le leffi che questi politici che voi votate hanno fatto e poi vorrei sapre quanti di questi che scrivno pagano le tasse e molte altre cose:spesso chi parla a vanvera e quì ce ne sono moltissimi non ne hanno titolo.dIRTE LORO CHE LA PEDEMONTANA COSTERà SANGUE AI VENETI ,SENZA PARLARE DEL TERRITORIO DEVASTATO,E' INUTILEA LORO PIACE IL POMATA.....
2018-12-13 20:02:15
Il tarlo sessantottino ha causato lungimiranti menti, in combutta con i talebani di noto credo ci hanno portato in caduta libera .2400 mdl tradendo di fatto gl'italiani Il 04 marzo l'Italia s'è desta
2018-12-15 16:44:03
parla di craxi e della dc?Sno loro che hanno fatto il deficit i ladri che lei vota altro che tarlo 68ino la disonestà di chi vota i disonesti è il cancro di questo paese e risponda nel merito non con cazzate
2018-12-13 21:16:12
Meglio Crocetta?