Khloe Kardashian è stata tradita, Tristan Thompson conferma di aver avuto un figlio da un'altra donna: «Non meriti questa umiliazione»

A rivelare la verità è stato il giocatore di basket in una storia Instagram: «Mi prendo tutta la responsabilità per le mie azioni. Khloe, non te lo meriti»

Martedì 4 Gennaio 2022
Khloe Kardashian è stata tradita, Tristan Thompson conferma di aver avuto un figlio da un'altra donna: «Non lo meriti»

Lo aveva perdonato più volte ma alla fine la relazione tra Khloe Kardashian e Tristan Thompson questa estate è proprio giunta al capolinea. Ed è stato lui stavolta a dire la verità, anzi a doverla dire per forza. Il giocatore di basket ha chiesto scusa alla sua ex confermando di aver avuto un figlio da un'altra donna. Erano già state tantissime le volte che la sorella di Kim Kardashian aveva beccato in flagrante il cestista e di recente la palese infedeltà aveva portato Khoe a decidere di lasciare definitivamente il compagno con cui ha anche una figlia (la piccola True Thompson) di 3 anni. Ma non parlava solo di tradimento ma anche di una presunta paternità e per lo sportivo il risultato del test era in caldo. 

Google, Tristan Thompson meglio di Lebron James e Ronaldo: è lo sportivo più cercato del 2018

Tristan Thompson, ha tradito Khloe Kardashian

E il risultato del test è arrivato ed è positivo: Thompson è il padre biologico di un figlio nato da Maralee Nichols. La personal trainer, nei mesi scorsi, aveva dichiarato di essere stata messa incinta da Thompson, intraprendendo così l’iter legale per il riconoscimento della paternità. E oggi Tristan si scusa direttamente sui social: «Oggi sono arrivati i risultati del test che confermano la mia paternità del figlio di Maralee Nichols» scrive Thompson su una storia Instagram: «Mi prendo tutta la responsabilità per le mie azioni, ora che la paternità è confermata mi impegno a crescere mio figlio insieme alla madre. Chiedo scusa a chiunque io possa aver ferito o deluso con questa vicenda».

Il messaggio per Khloe

Poi il messaggio successivo è una "dedica" alla ex compagna: «Khloe, non te lo meriti. Non ti meriti questa umiliazione e questo dolore che ti ho causato. Non ti meriti il trattamento che ti ho riservato nel corso degli anni». Se le scuse sono state accettate o no non lo sappiamo ma una fonte ben informata vicina alla famiglia Kardashian ha raccontato a E! News che Khloe sta cercando in questi giorni di tenersi il più lontana possibile dalle malelingue, ignorando di fatto i pettegolezzi sulla vicenda.

 

Chi è la madre del terzo figlio di Thompson?

Sullo stesso giornale, E!News, il mese scorso era stata proprio la madre del terzo figlio di Thompson a rilasciare un'intervista raccontando del suo rapporto con il giocatore di basket e svelando dettagli sul parto: «Nelle ultime due settimane, sono state circolate molte storie inesatte e false su di me. Non ho mai rilasciato, né ho ordinato a nessun altro di rilasciare, alcuna informazione su Tristan Thompson o alcuna controversia che lo coinvolga», ha rivelato Nichols. «Non ho mai parlato con nessun media, né ho divulgato alcuna informazione a nessuno in nessun momento. Fornisco questa dichiarazione perché sento di dover difendere il mio carattere»La personal trainer ha poi condiviso con la testata i momenti del parto. «Sono stata indotta il 29 novembre 2021 perché avevo un’anomalia alla placenta. Ho partorito il 1 dicembre 2021. Invece di concentrarmi su qualsiasi negatività, scelgo di abbracciare l’essere madre e di fare del mio meglio per mio figlio». Poi il messaggio è per il papà del bambino e per la stampa: «Non voglio ulteriori attenzioni da parte dei media, né voglio una relazione romantica con Tristan. Il mio obiettivo è crescere nostro figlio in un ambiente sicuro, sano, amorevole e privato»

Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio, 23:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA