LA DIRETTA

Truppe Nato in Ucraina? Mosca: «Se così fosse conflitto inevitabile». Casa Bianca e Alleanza contrarie al piano Macron

Altra notte di missili e droni sull'Ucraina, appello di Zelensky: "Trump non stia con Putin"

Martedì 27 Febbraio 2024

Casa Bianca: non invieremo soldati in Ucraina

Gli Stati Uniti non invieranno soldati in Ucraina.

Lo ha detto la Casa Bianca.

Eliseo: truppe in Ucraina non significano belligeranza

L'eventuale futura presenza di truppe occidentali in Ucraina, evocata ieri sera nella Conferenza di Parigi dal presidente francese Emmanuel Macron, non andrebbe oltre 'la soglia della belligeranzà«. Lo si è appreso da fonti dell'Eliseo.

Gb esclude invio truppe in Ucraina «su vasta scala»

Il Regno Unito non ha intenzione di inviare militari in Ucraina, quanto meno non «su vasta scala». Lo ha precisato oggi il governo di Rishi Sunak rispondendo indirettamente all'ipotesi avanzata dal presidente francese Emmanuel Macron sulla possibilità di una presenza militare europea sul terreno, nel Paese ex sovietico, in chiave di contenimento della Russia. Londra finora ha sempre sostenuto di essersi limitata a mandare in Ucraina istruttori o consiglieri militari, negando qualsiasi coinvolgimento al fronte a dispetto della segnalazione di presenze di «volontari» occidentali fra le truppe di Kiev.

Mosca: distrutto un carro armato Abrams

Nei combattimenti in corso nella regione di Avdiivka, nell'est dell'Ucraina, le forze russe hanno distrutto un carro armato di fabbricazione americana Abrams, secondo quanto ha annunciato il ministero della Difesa di Mosca, citato da Interfax.

L'Ue: truppe Nato a Kiev? Non è stato discusso

«Siamo a conoscenza delle dichiarazioni pubbliche di alcuni Stati membri secondo cui si potrebbe considerare l'invio di truppe di terra in Ucraina. Questo non è stato discusso a livello Ue». Lo ha detto il portavoce Ue per la politica estera Peter Stano nel corso del briefing quotidiano della Commissione con la stampa, interpellato sull'ipotesi sollevata ieri dal presidente francese Emmanuel Macron di un invio di soldati Nato in Ucraina.

Nato: non abbiamo nessun piano di invio truppe in Ucraina

«Gli alleati della Nato stanno fornendo un sostegno senza precedenti all'Ucraina. Lo facciamo dal 2014 e lo abbiamo intensificato dopo l'invasione su larga scala» da parte della Russia. «Ma non ci sono piani per truppe da combattimento della Nato sul terreno in Ucraina». Lo ha detto all'Associated Press il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in merito all'ipotesi, evocata ieri da Emmanuel Macron, dell'invio di soldati dell'Alleanza Atlantica in Ucraina.

Cremlino: se Nato invia truppe conflitto inevitabile

Il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha dichiarato che un conflitto militare diretto tra la Nato e la Russia sarebbe «inevitabile» se soldati di Paesi occidentali dovessero essere inviati in Ucraina. Lo riporta la Tass. «In questo caso, non dobbiamo parlare di probabilità, ma di inevitabilità, ed è così che la valutiamo», ha detto Peskov secondo l'agenzia di stampa ufficiale russa rispondendo a una domanda su come il Cremlino valuti la probabilità di un conflitto diretto tra la Nato e la Russia in caso di invio di truppe occidentali in Ucraina.

Svezia esclude invio truppe Nato in Ucraina

Il primo ministro svedese Ulf Kristersson ha escluso per ora l'invio di truppe in Ucraina affermando che al momento non è una questione rilevante per la Nato. Le parole di Kristersson arrivano dopo le parole del presidente francese Emmanuel Macron che non ha escluso l'invio di truppe in Ucraina . In un'intervista all'emittente pubblica svedese SVT, Kristersson, citato da Le Monde, ha affermato: «Al momento siamo impegnati a inviare attrezzature avanzate all'Ucraina in diversi modi», aggiungendo che «non c'è richiesta» da parte ucraina di truppe, quindi la «questione non è attuale».

Casa Bianca contraria a piano Macron

Un funzionario della Casa Bianca ha detto a Reuters, come riporta sul suo sito, che gli Stati Uniti non hanno intenzione di inviare truppe a combattere in Ucraina, ipotesi ventilata dal presidente francese Emmanuel Macron per il futuro, e che non ci sono nemmeno piani per inviare truppe della Nato a combattere in Ucraina.

Duda: piano Macron? Discussione accesa

Al vertice a Parigi, convocato dal presidente francese Emanuel Macron per serrare le fila sull'Ucraina, l'idea di inviare truppe occidentali in Ucraina non ha raccolto entusiasmo. Lo racconta il presidente della Polonia Andrzej Duda, come riporta RBC-Ucraina citando la radio polacca. «La discussione più accesa - afferma Duda - si è svolta intorno alla questione dell'invio di soldati in Ucraina. E anche qui non c'è stato assolutamente alcun accordo».

Aereo russo atterra in Ucraina con trasponder acceso: scambio di prigionieri?

Come riporta Itamilradar uno Ilyushin Il-76 del Ministero russo per le situazioni di emergenza, in partenza dall'aeroporto Zhukovsky di Mosca, sta atterrando all'aeroporto ucraino di Poltava. Ciò è molto insolito per due ragioni: in primo luogo, vedere un aereo russo con il suo transponder sorvolare il territorio ucraino è estremamente raro, ad eccezione di quelli che atterrano nella Crimea occupata; in secondo luogo, Poltava è attualmente sotto il controllo delle forze ucraine, il che indica che questo volo è stato probabilmente coordinato tra Kiev e Mosca.

È ipotizzabile che si possa trattare di uno scambio di prigionieri tra i due paesi, ricordando il caso dell'IL-76 abbattuto da Kiev il mese scorso, in cui Mosca sosteneva che vi fossero decine di prigionieri ucraini destinati allo scambio. Tuttavia, vale la pena notare che i corpi, soprattutto, non furono mai ritrovati, il che indica che questa modalità di trasporto dei prigionieri non è così insolita come si potrebbe pensare.

 

 

Casa Bianca contraria all'invio di truppe in Ucraina

Un funzionario della Casa Bianca ha detto a Reuters, come riporta sul suo sito, che gli Stati Uniti non hanno intenzione di inviare truppe a combattere in Ucraina, ipotesi ventilata dal presidente francese Emmanuel Macron per il futuro, e che non ci sono nemmeno piani per inviare truppe della Nato a combattere in Ucraina.

Mosca conquista altri villaggi ad Avdiivka

Gli analisti del progetto indipendente ucraino DeepState riferiscono che le forze russe stanno avanzando a ovest e a nord-ovest di Avdiivka nella regione di Donetsk, e dopo Lastochkino hanno catturato gli insediamenti di Stepnoye e Severnoye. Lo riferisce Ukrainska Pravda. «Il nemico è avanzato vicino a Orlovka, Berdichev e Tonenkoye. Ha occupato Stepnoye e Severnoye. Dove si trova ora il comando dell'unità ucraina Tavria secondo cui le linee di difesa sono 'preparatè?», scrive DeepState.

Zelensky: se Trump andrà con Putin, sarà contro gli Usa

«Non riesco a capire come Trump possa essere dalla parte di Putin, non capisce che Putin non si fermerà mai... se lo sosterrà sarà contro gli americani e gli interessi Usa»: lo ha detto Volodymyr Zelensky in una intervista alla Cnn. 

Pioggia di missili e droni sulle regioni ucraine orientali

Nella notte l'esercito russo ha lanciato una pioggia di droni e missili sulle regioni ucraine orientali, occidentali e centrali di Kharkiv, Sumy, Dnipropetrovsk, Khmelnytska, Kirovograd. Lo riferisce l'aeronautica militare di Kiev, citata da Rbc-Ukraine. «I russi hanno attaccato con 13 droni kamikaze di tipo Shahed, missili balistici Iskander-M/KN-23, quattro missili aerei guidati Kh-59 e un missile anti-radar Kh-31P. Undici droni e 2 missili sono stati distrutti dalla contraerea ucraina», ha dichiarato l'aeronautica.

 

Kiev abbatte 11 droni kamikaze e due missili lanciati dalla Russia

I militari ucraini confermano di aver abbattuto 11 droni kamikaze e due missili lanciati dalla Russia contro cinque regioni dell' Ucraina, dove il conflitto è entrato nel terzo anno dopo l'invasione russa del Paese. Come riportano i media ucraini, sono stati intercettati e abbattuti due missili Kh-59 e 11 droni Shahed sulle regioni di Kharkiv, Sumy, Dnipropetrovsk, Khmelnytskyi e Kirovohrad. In totale i russi sono accusati di aver lanciato nella notte attacchi con 13 droni kamikaze e una pioggia di missili, compresi quattro Kh-59.

«Senza gli aiuti americani la Russia potrebbe vincere e milioni di ucraini moriranno» lo ha detto Volodymr Zelensky in una intervista alla Cnn. Il presidente ucraino ha detto di aver parlato con Mike Johnson e che lo speaker della Camera gli ha detto «farà di tutto per sostenere l' Ucraina ». «Devo fidarmi di lui», ha aggiunto. «I soldi americani finiscono in gran parte nella produzione militare Usa, non nel nostro bilancio», ha proseguito, promettendo comunque riforme per la trasparenza e la lotta alla corruzione.

Putin, i cinque grandi errori nella guerra in Ucraina: dalla marcia (fallita) su Kiev alla disfatta sul Mar Nero

Ultimo aggiornamento: 20:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci