Variante Delta spaventa la Gran Bretagna. «Verso rinvio delle riaperture». Contagi in risalita

Sabato 12 Giugno 2021 di Cristiana Mangani
Variante Delta spaventa la Gran Bretagna. «Verso rinvio delle riaperture». Contagi in risalita

Il 21 giugno doveva essere la data per il ritorno alla normalità, ma la ripresa dei contagi potrebbe far slittare le riaperture nel Regno Unito per almeno un mese. L'annuncio è atteso in queste ore, la ripresa in Inghilterra slitterebbe di quattro settimane. Il primo ministro Boris Johnson ha ammesso oggi che la diffusione della variante delta (ex indiana) del Covid 19 è oggetto di «grave, grave preoccupazione». E che adesso è meno ottimista di quanto lo fosse a maggio. Il premier - alle prese in questi giorni con il vertice G7 in Cornovaglia - è intenzionato a seguire le raccomandazioni di diversi esperti, preoccupati per il rimbalzo causato dai contagi risaliti nel Paese a oltre 8000 giornalieri: rimbalzo il cui impatto su casi gravi, ricoveri in ospedali e morti è per ora contenuto - ma parzialmente - dall'effetto accelerato di una campagna di vaccini giunta sull'isola a oltre 70 milioni di dosi somministrate. La British medical association - riporta il Guardian - ha lanciato un appello a ritardare «l'allentamento delle ultime restrizioni ancora in vigore» proprio perché oltre il 90 per cento dei nuovi casi è dovuto alla variante Delta.

AstraZeneca, Pregliasco: «Scelta su stop vaccino alle persone sotto i 60 anni per prudenza, non per paura»

 

Il fattore vaccinazioni - Sono gli ultimi dati a preoccupare particolarmente: altri 8125 casi, un record in negativo che non si registrava dal mese di febbraio. Inoltre, dei 42 morti per il ceppo indiano, 23 erano immunizzati. L'Inghilterra è andata molto veloce con la campagna di vaccinazione: quasi metà della popolazione ha già ricevuto anche la seconda dose di vaccino e 41 milioni di persone su 66 sono state vaccinate con una. La variante Delta si sta mostrando molto più contagiosa di quella cosiddetta inglese (+60%) e appare anche più resistente ai vaccini in uso. Per la sanità pubblica inglese una sola dose di vaccino - sia di Pfizer che di AstraZeneca - protegge al 33%, mentre la doppia dose arriva all'85% per il vaccino tedesco-americano e al 70% con quello di Oxford.

 

 

Permeabilità capillare, l'Ema: «Nuovo effetto indesiderato di AstraZeneca»

Indice Rt in crescita - In questi giorni è cresciuto anche l'indice Rt che è ora tra 1,2 e 1,4. I casi di delta sono aumentati del 240% nelle ultime due settimane: da 12.431 a 42.323 in totale. Dall'inizio di febbraio al 7 giugno ci sono stati 33.206 casi di variante indiana: 19.573 sono persone non vaccinate (58,9%), 1.785 sono invece totalmente vaccinati (5,3%) e 7.559 hanno ricevuto una sola dose (22,7%). Dei 42 morti a cauisa della variante, 23 non erano stati vaccinati, 7 erano immunizzati con una sola dose e 12 con due. Numeri che non possono non preoccupare.

 

Ultimo aggiornamento: 20:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA