Giappone, premier: «L'acqua contaminata di Fukushima sarà rilasciata nel Pacifico»

Lunedì 18 Ottobre 2021
Giappone, premier: «L'acqua contaminata di Fukushima sarà rilasciata nel Pacifico»

Nonostante l'opposizione dei pescatori e dei paesi vicini, senza alcun rinvio, l'acqua contaminata dalla centrale nucleare distrutta di Fukushima Daiichi sarà rilasciata nell'Oceano Pacifico. Lo ha dichiarato il nuovo primo ministro del Giappone, Fumio Kishida, spiegando che le autorità faranno di tutto perché lo smaltimento dell'acqua sia sicuro.

Il missile segreto cinese che spaventa il mondo. «Elude i sistemi di difesa»

Le acque reflue, che vengono pompate dai sotterranei del reattore e trattate per rimuovere tutto il materiale radioattivo tranne uno, si sono accumulate nel sito da quando l'impianto ha subito una tripla fusione nel marzo 2011. «Ho sentito che il problema dell'acqua è cruciale e non dovrebbe essere rinviato», ha detto Kishida ai giornalisti dopo aver visitato l'impianto, il Tokyo Electric Power. Più di un milione di tonnellate di acqua vengono immagazzinate in mille serbatoi nel sito e lo spazio a disposizione si esaurirà alla fine del prossimo anno. I lavori per lo smaltimento dell'acqua contaminata dureranno decenni. Forte l'opposizione dei pescatori locali che temono di perdere la loro reputazione già danneggiata dallo tsunami del 2011. Preoccupazione è stata espressa anche dalla Corea del Sud.

 

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 11:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA