Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cina, 100mila turisti bloccati sull'isola di Hainan in lockdown. «Paura che diventi la nuova Shanghai»

Per essere "liberi" e tornare a casa da sabato ogni turista dovrà presentare 5 test negativi

Lunedì 8 Agosto 2022
Cina, 100mila turisti bloccati sull'isola di Hainan in lockdown. «Paura che diventi la nuova Shanghai»

Vacanze rovinate e la paura di non sapere quando si potrà tornare a casa. 100mila turisti sono rimasti bloccati nell'isola di Hainan, nel sud della Cina dopo che le autorità hanno imposto il lockdown a causa di alcuni contagi che si sono verificati sull'isola.

La località turistica nel Mar Cinese Meridionale è entrata in lockdown sabato: l'80% dei voli è stato cancellato e tutti i treni per la Cina continentale sono bloccati. I turisti, in gran parte provenienti da altre parti della Cina sono stati costretti a riprenotare le stanze di albergo allungando la loro permanenza. 

L'isola era considerata una meta sicura, in quanto nel 2021 erano stati segnalati solamente 2 casi di Covid. Tuttavia nella prima settimana di agosto il numero di positivi è schizzato a oltre 1.000. Sanya ha riportato 689 casi sintomatici e 282 asintomatici. Altre città intorno alla provincia di Hainan – tra cui Danzhou, Dongfang, Lingshui e Lingao – hanno tutte riportato più di una dozzina di casi nello stesso periodo.

L'intera Cina ha registrato un totale di 1.376 casi sintomatici e 2.508 casi asintomatici tra l'1 e il 7 agosto, secondo i dati di Worldometer.

 

Nuova variante Omicron XE in India, casi quadruplicati a Delhi e tornano le mascherine. Shanghai allenta il lockdown dopo le proteste

Caos nell'isola e vacanze rovinate 

Il lockdown ha generato panico nei viaggiatori, che ora non sanno quando potranno tornare a casa e temano che Hainai si trasformi in una nuova Shanghai, la città diventata simbolo della politica Zero Covid dove oltre un milione di abitanti è stato chiuso in un rigidissimo lockdown per due mesi. 

Il governo di Sanya ha promesso che i turisti a cui è stato cancellato il volo avrebbero potuto prenotare camere d'albergo a metà prezzo, ma secondo le testimonianze raccolte da Reuters, ciò non è ancora successo: in molti si lamentano che nessuno sconto è stato applicato, anzi le tariffe, visto l'aumento di domanda, sono lievitate. Anche il cibo a domicilio comincia a scarseggiare e tra gli intervistati da Reuters c'è chi afferma che sta sopravvivendo mangiando spaghetti istantanei. «Questa è la peggiore vacanza della mia vita» ha raccontato un 40enne della provincia di Jiangxi all'agenzia di stampa internazionale. 

Le autorità di Sanya hanno affermato che i turisti bloccati possono partire da sabato, a condizione che mostrino cinque risultati negativi al test Covid ciascuno.

Ultimo aggiornamento: 9 Agosto, 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci