Beirut, il governo libanese si dimette: tensione in strada, sassi contro la polizia

Lunedì 10 Agosto 2020
Beirut, il governo libanese si dimette: tensione in strada, sassi contro la polizia

Tensione in Libano, dove il governo si è dimesso in seguito alle proteste per l'esplosione che martedì scorso ha devastato interi quartieri di Beirut. Lo ha annunciato il primo ministro Hassan Diab. Il disastro «è il risultato di una corruzione cronica» in Libano, che ha impedito una gestione efficace del Paese. Lo ha detto il primo ministro Hassan Diab annunciando le dimissioni in un discorso televisivo. «La rete della corruttela è più grande di quella dello Stato», ha aggiunto il capo dimissionario del governo. 

Beirut, è guerriglia: assalto ai ministeri, 238 manifestanti feriti. Ucciso un poliziotto
Beirut, dalla Francia: «L'esplosione è stata un incidente». Ma il Libano non commenta

Nelle ultime ore decine di giovani con il volto coperto hanno iniziato a scagliare sassi contro la polizia in tenuta antisommossa nella zona del Parlamento a Beirut. Gli agenti stanno rispondendo con il lancio di lacrimogeni.
Ma anche fuochi d'artificio nel cielo di Beirut per festeggiare la notizia delle dimissioni del governo del premier Hassan Diab. 
 

 

Ultimo aggiornamento: 19:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento