Pensioni, Poste Italiane: accrediti giugno in pagamento dal 26 maggio. Modalità e date per ordine alfabetico

Lunedì 24 Maggio 2021
Poste Italiane, pensioni di giugno in pagamento dal 26 maggio: le date per ordine alfabetico

Poste Italiane, in riferimento all'ordinanza numero 778 della protezione civile che anticipa i pagamenti delle pensioni per i prossimi tre mesi, comunica che anche le pensioni del mese di giugno saranno accreditate a partire da mercoledì 26 maggio, in diverse modalità a seconda della tipologia di accredito. Le modalità di pagamento anticipato delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute di lavoratori e clienti.

 

Pensioni Inps di giugno, pagamento in anticipo a fine maggio: ecco il nuovo calendario

 

LIBRETTO, CONTO O POSTPAY EVOLUTION - I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti  a partire dal 26 maggio da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

RITIRO IN CONTANTI - Per coloro che invece devono necessariamente recarsi negli Uffici Postali per il ritiro in contanti sarà effettuata una turnazione in ordine alfabetico con l’obiettivo di evitare assembramenti. La turnazione alfabetica potrà variare in base al numero di giorni di apertura dell’Ufficio Postale di riferimento.

Di seguito le date:

  • i cognomi dalla A alla B mercoledì 26 maggio
  • dalla C alla D giovedì 27 maggio
  • dalla E alla K venerdì 28 maggio
  • dalla L alla O sabato mattina 29 maggio
  • dalla P alla R lunedì 31 maggio
  • dalla S alla Z martedì 1° giugno

 

 

 

ACCREDITO IN BANCA - Coloro che invece ricevono la pensione e l’assegno in banca dovranno come sempre attendere il primo giorno bancabile del mese, sarebbe a dire martedì primo giugno, giovedì primo luglio e lunedì 2 agosto 2021.

Poste Italiane, l'utile nel trimestre cresce a 447 milioni euro

 

OVER 75 - I cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio.

L'ANTICIPO - L'ordinanza numero 778 del 18 maggio 2021 della Protezione civile sull'anticipazione del termine di pagamento delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’Inps prevede, «allo scopo di consentire a Poste Italiane la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle prestazioni previdenziali in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da Covid-19», che «il pagamento relativo al mese di giugno 2021 è anticipato dal 26 maggio», dunque avverrà con cinque giorni di anticipo. E ancora. Il pagamento relativo al mese di luglio 2021 sarà anticipato al 25 giugno e quello di competenza del mese di agosto 2021 al 27 luglio.

Pensioni, Orlando: servono misure strutturali

 

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22. Poste Italiane ricorda inoltre che è necessario indossare la mascherina protettiva, entrare nell’Ufficio Postale solo all’uscita del cliente precedente e tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno sia nelle sale aperte al pubblico.

Ultimo aggiornamento: 13:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA