Chiudono un cane dentro una cisterna e filmano la crudeltà: salvato in extremis

Lunedì 23 Settembre 2019 di Remo Sabatini
Il cane gettato nella cisterna e destinato a morte certa, prima di essere salvato. (immagini pubblicate da Lecce Sette)
6

Certe volte, la crudeltà supera le fantasie più degenerate. Sì, perché come sia possibile arrivare al punto di prendere un povero cane, tirarlo su, gettarlo in una cisterna e chiuderla con una grossa pietra, è qualcosa che riesce difficile soltanto da immaginare. Eppure è proprio quello che è accaduto nelle campagne di Muro Leccese, piccolo comune di poco meno di 5.000 anime della provincia di Lecce dove, se non fosse stato per i lamenti della bestiola, uditi da un passante, non rimarrebbe che prendere nota dell'ennesima barbarie compiuta ai danni di esseri indifesi.

Fortunatamente e stavolta, le cose sono andate diversamente. Una volta sul posto, i vigili del fuoco sono intervenuti immediatamente ponendo fine, come illustrato dalle immagini pubblicate da Lecce Sette, alle sofferenze dell'animale che, altrimenti, sarebbe morto di stenti. Imbragato, il cane si è lasciato tirare su come sapesse di essere, finalmente in buone mani. Quelle stesse mani che, subito dopo, lo avrebbero trasferito in una struttura adeguata, sotto la custodia del Comune di Muro Leccese. E dei responsabili? Al momento, è calma piatta.
 

Ultimo aggiornamento: 24 Settembre, 08:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA