Finisce sul lastrico: «Firme false, ​quella banca mi ha rovinato la vita»

PER APPROFONDIRE: banca, fabio trombini, firme false
Finisce sul lastrico: «Firme false,  quella banca mi ha rovinato la vita»

di Denis Barea

VILLORBA - «Quella banca ha distrutto la mia vita, sono stato ad un passo dall' uccidermi». Firme false apposte su delle distinte di bonifici di pagamento per importi che gli avrebbero svuotato il conto corrente, travolgendogli l’esistenza tanto da perdere la casa, essere costretto a chiedere aiuto alla Caritas per mangiare e arrivare a pochi passi dalla decisione di togliersi la vita.

Così un istituto di credito cooperativo trevigiano avrebbe “raso al suolo” la vita di Fabio Trombini, un 53enne ingegnere gestionale residente a Villorba, che in un esposto alla Banca d’Italia rivolge alla banca l’accusa gravissima di avergli falsificato le firme per disposizioni di pagamento.

La storia raccontata da Trombini è quella di un uomo d’affari impegnato, a cavallo tra il 2015 e il 2016, a chiudere una serie di affari con un partner di Abu Dhabi. «Si trattava – spiega - della realizzazione di un progetto sulle eccellenze del made in Italy denominato “Little Italy Center”, una vetrina nel cuore del mondo arabo per promuovere lo stile e la qualità italiani». Attraverso una società denominata Business Management Group, di cui Trombini è titolare insieme ad una socia, gli interessi economici sarebbero spaziati dalla vendita di immobili storici a Venezia, sempre a ricchi cittadini degli Emirati, all’intermediazione per la cessione di un complesso alberghiero sulle sponde del lago Balaton, in Ungheria. Milioni e milioni di euro di potenziale fatturato andati in fumo, è la versione del 53enne, «per effetto di 27 mila euro di bonifici in uscita dal mio conto personale per i quali io non ho mai apposto la firma. Le contabili vere, per un valore molto inferiore, le hanno distrutte».

Sulla vicenda nell’ottobre del 2016 l’autorità di arbitrato bancaria e finanziaria ha assegnato un primo round a Trombini che si è visto restituire 16 mila euro. Ora però serve dimostrare quelle accuse gravissime, e per farlo ci vorrà una perizia che stabilisca se quelle firme contestate siano o meno le sue. Perché si arrivi all’esame calligrafico ci vorrà un provvedimento del giudice e per averlo Trombini, che nel frattempo è in cura per un cancro alla vescica, dovrà passare dalle parole ai fatti e portare la banca in Tribunale»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Agosto 2017, 12:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Finisce sul lastrico: «Firme false, ​quella banca mi ha rovinato la vita»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-08-17 00:10:15
Quindi 27mila euro a fronte di affari milionari mandano tutto in crisi.... mah? Caro comico... ma tu credi che alla banca interessi poi tanto portarsi a casa l'immobile? Ben che vada quando arriva a quel punto è tanto se porta a casa il 30% della esposizione che ha il cliente... se i soldi sono file virtuali perché il venditore non mi fa pagare in dvd?
2017-08-16 18:08:30
Il giochino delle tre carte. In periodi di espanzione economica le banche concedono mutui a tutti ipotecando gli immobili. Nel periodo di recessione le banche si appropriano degli immobili di chi non puo' sostenere il mutuo. L'acquirente ci ha rimesso parte del capitale e l'immobile. La banca ha guadagnato l'immobile a fronte del nulla. Oramai i soldi sono file virtuali: basta piggiare un tasto del computer e vi accreditano sul conto corrente, milioni di euro. Solo cifre. Dei soldi cartacei neanche l'ombra a parte quei venti euro che avete in tasca. Aria fritta nel nulla. Svegliaaaa!
2017-08-16 15:43:03
Un lupo che si ferisce con le bambole.... non ci crede nessuno!
2017-08-16 15:00:04
Son 9 mila euro mancanti...non e' che si gonfia la faccenda?.Ben molti altri ci hanno rimesso centinaia di migliaia , ben pochi altri hanno concentrato e fatto sparire. Esempio: da anni un inquilino che contratto mutuo al 100 per cento con Veneto banca , non paga ne' rate mutuo ne' spese condominiali.Cosa aspetta la banca a rientrare?Moltiplichiamo per altri crediti da recuperare ...
2017-08-16 15:57:11
concordo...ed infatti la bolla immobiliare non è ancora scoppiata...il prossimo anno sarà da ridere con 46 milioni di patrimonio immobiliare immesso nel mercato e svenduto del 70%. Informatevi presso alcune banche...stanno già ora proponendo AFFARONI !!!