Casa di Carta, centinaia di fan a Firenze per le riprese: trama top secret

Venerdì 4 Gennaio 2019
Video

Aspettative confermate con il bagno di folla a Firenze per gli attori di "La casa di carta", la popolare serie spagnola targata Netflix che racconta la rapina alla zecca di Stato di Madrid. Iniziate all'alba in piazza Duomo, per poi spostarsi al piazzale Michelangelo, le riprese della terza stagione hanno attirato centinaia di curiosi, ma soprattutto giovani fan che, armati di cellulari, hanno sfidato la temperatura sotto zero arrivando prestissimo in zona, e portato qualche disagio a cittadini e turisti.

Nonostante l'area occupata dalla troupe fosse transennata, con polizia municipale e agenti della sicurezza impegnati a tenere a distanza la folla, è bastato un attimo a un gruppo di giovanissime per superare le transenne e accerchiare i due protagonisti sulla scena. È successo, quando i due attori, ælvaro Morte nei panni del 'Professorè e Pedro Alonso, nella serie 'Berlinò, si sono avvicinati per qualche selfie. Il tutto è durato pochissimi minuti: i fan sono stati allontanati e la troupe ha potuto riprendere a girare. Lo stesso sindaco Dario Nardella, su instagram, ha postato una foto con i due attori, ricevuti poi in Palazzo Vecchio: «Benvenuto a Firenze al cast della Casa di Carta, serie tv di grande successo. Grazie per la bella visita», ha scritto. Tanta la curiosità dei fan proprio per la presenza di 'Berlinò, personaggio morto alla fine della seconda stagione. La scena, girata tra il Battistero e la Cattedrale di Firenze, anche per questo ha incuriosito gli appassionati e posto loro interrogativi: 'Berlinò allora non è morto? Oppure si tratta soltanto di uno dei tanti flashback a cui la serie ha abituato i suoi fan? La produzione mantiene il più totale riserbo sulla trama, ma di certo chi era stamani a Firenze ha visto in anteprima la scena che immortala l'abbraccio tra il "Professore", la mente criminale che architetta la rapina, e "Berlino".

Per capire se è solo un flashback bisogna avere pazienza. Sicuramente i due appariranno anche al piazzale Michelangelo dove a fine mattinata tutta la troupe si è spostata per girare una scena a bordo di un suv nero vicino alla copia della statua del David. Anche qui tanti fan accorsi sfidando il freddo e, alla fine, Alvaro Morte ha ringraziato quelli più vicini, e in inglese ha detto: «è stato bello girare con voi». I nuovi episodi arriveranno su Netflix nel 2019: con le prime due parti lanciate lo scorso anno, 'La casa di cartà ha conquistato milioni di fan ed è diventata la serie in lingua non inglese più vista in assoluto sulla piattaforma streaming. Nei mesi scorsi Netflix ha annunciato la terza stagione con un video che mostra tutti i protagonisti, compresi il creatore della serie, Alex Pina, e il regista Jesús Colmenar, che leggono il copione sulle note della canzone partigiana 'Bella ciaò. Quattro i nuovi personaggi: Hovik Keuchkerian (Bogotà), Najwa Nimri (Alicia), Fernando Cayo (Tamayo) e Rodrigo de la Serna (L'ingegnere).

Ultimo aggiornamento: 19:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA