Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rom muore sulla supercar a Roma: la folle corsa sul Gra (a 280 km/h) prima dello schianto

Venerdì 22 Luglio 2022
Video

di Marco De Risi

C’è un video agghiacciante che gira sul web e che rivela gli ultimi istanti di vita di uno dei due sinti che lunedì notte correvano a bordo di un bolide, un’Audi R8, sul Gra poco distante dall’area di servizio Casilina. Dentro il bolide c’era il guidatore che ha perso la vita Orsus Boschetto 22 anni (dopo esser stato portato al Policlinico Tor Vergata) e Nicholas Calì di 20 anni (al Policlinico Casilino). Un'altra donna incinta, italiana, non era nell’auto con loro, era in un’altra macchina coinvolta soltanto perché ha avuto dei problemi con i detriti derivanti dallo schianto della prima automobile. 

Il video è impressionante. E’ Nicholas Calì che riprende le fasi della folle corsa. L’auto inizia a superare gli altri veicoli zigzagando sia sulla destra che sulla sinistra. C’è un sottofondo di una musica “rap”. Il bolide si trasforma in un siluro. Viene inquadrato il contachilometri che in un attimo arriva a 280 chilometri orari. Una folle corsa nella quale il guidatore non accenna a frenare. Poi d’improvviso il video viene oscurato e segna il momento dell’impatto con il guard rail. Il video dimostra anche che i nomadi hanno fatto molto probabilmente tutti da soli. L’auto è stata guidata come fosse un bolide senza freni.

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 13:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA