Al via la 74. corsa ciclistica
nazionale Bassano Montegrappa

Al via la 74. corsa ciclistica nazionale Bassano Montegrappa

di Elena Ferrarese

BASSANO - È fissata per domenica alle 10 in Piazza Libertà la partenza della 74esima edizione della storica corsa ciclistica nazionale Bassano Montegrappa, aperta agli atleti della categoria Elite / Under 23 (per società affiliate FCI e Uci) organizzata da Veloce Club Bassano 1892. Le iscrizioni sono ancora aperte fino a venerdì alle 20, su invito, ma sono già state raccolte 150 partecipazioni (massimo 200). 

La manifestazione è nata da una scommessa durante l’inverno del 1929/1930 tra i dirigenti del Veloce Club Bassano ed un amico, l’avvocato Ulderico Canili, che li sfidava a raggiungere il Grappa con una corsa ciclistica per le strade inghiaiate di pietrisco che conducevano alla vetta dove si stava erigendo il mausoleo-ossario a ricordo della Grande Guerra. La sfida venne raccolta ed ebbe inizio l'organizzazione della gara in salita (la prima in Italia) dai 130 metri sul livello del mare di Bassano ai 1776 di Cima Grappa. La gara ebbe luogo il 3 agosto 1930. Già nel 1932 la Federazione Ciclistica Italiana sceglieva la Bassano-Monte Grappa come una prova del campionato italiano professionisti. Il 1934 segna una delle tappe più importanti della Bassano Montegrappa  perché è l’anno di Gino Bartali, che fece del Grappa un trampolino di lancio di quella che sarà una impareggiabile carriera. Ma poi negli anni la corsa ha portato bene a moltissimi altri campioni, come a Giulio Ciccone, primo nella passata edizione, già vincitore della decima tappa del Giro d’Italia 2016.

“Veloce Club Bassano 1892 e Bassano Montegrappa - dice il Presidente di Veloce Club Bassano 1892 Michele Cavalera - sono due realtà che dicono tutto sulla storia del nostro ciclismo. Giovani ciclisti con tanta voglia di affrontare sfide importanti passano da questa competizione per costruirsi una carriera da professionisti. Così fu per campioni come Bartali, Cottur, Bertoglio, Gotti, Simoni, Cunego e Aru. 80 sono i chilometri in pianura per poi affrontare i 27 chilometri di salita con arrivo ai 1775 metri di Cima Grappa”.

La corsa ciclistica nazionale è dedicata a due personaggi molto importati del Veloce Club Bassano 1892: Pasqualino Tellatin indimenticabile presidente, e Luigi Zanata, per oltre 40 anni colonna portante del Club di Via Piave. Come da tradizione, il vincitore della gara porrà una corona d’alloro al sacrario che raccoglie le vittime della Grande Guerra, accompagnato dall’Inno di Mameli.
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 18 Luglio 2016, 18:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Al via la 74. corsa ciclistica
nazionale Bassano Montegrappa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti