Professionista si suicida nel garage,
amici attoniti: mai dato segnali

Venerdì 5 Agosto 2016 di Vittorino Bernardi
Suicidio
MONTECCHIO MAGGIORE – Un suicidio dai contorni del giallo si è consumato mercoledì sera 3 agosto quando è stato trovato all’interno del garage della sua casa, dove abitava da solo, M.P. un 40enne che praticava l’attività di libero professionista. Ha i contorni del giallo il suicidio perché l’uomo, che non ha lasciato biglietti per spiegare l’insano gesto, non ha mai lanciato segnali di malessere e lunedì nell’incontrare degli amici si era comportato come sempre.

Qualcosa è accaduto mercoledì, quando M.P. non si è presentato a un appuntamento professionale e non ha risposto alle chiamate telefoniche di chi lo attendeva. A scoprire mercoledì sera il corpo senza vita del 40enne sono stati i famigliari: preoccupati perché il suo telefonino era spento si sono recati a casa sua aprendo con una copia delle chiavi per fare la drammatica scoperta in garage. Sono intervenuti i carabinieri per i rilievi del caso e consentire alla rimozione della salma.  
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche