Non respira più in culla: Giulia di 7 mesi deceduta dopo il ricovero

foto di repertorio

di Luca Pozza

GRUMOLO DELLE ABBADESSE - E' morta poco prima delle 12 di oggi la bambina di 7 mesi,  Giulia Verlato, che si trovava ricoverata dalla tarda serata di ieri (mercoledì), in condizioni gravissime, nel reparto di terapia intensiva pediatrica dell'ospedale di Vicenza. Attorno alle 21 di ieri la piccola, che abitava con i genitori, il papà di 36 anni e la mamma 34enne, a Grumolo delle Abbadesse, è stata trovata cianotica nella sua culla e ogni tentativo di scuoterla e farla respirare da parte della donna, anche con l'aiuto del marito, è stato inutile. Un'ora prima la neonata aveva mangiato e poi era stata coricata nel suo lettino, dopo una giornata in cui non aveva manifestato nessun disturbo.

Dopo l'allarme sul posto si è precipitata un'ambulanza del Suem 118 i cui sanitari, dotati delle strutture mediche necessarie, le hanno prestato le prime cure e sono riusciti a rianimarla. Dopo che il cuoricino è tornato a battere è iniziata una corsa in ambulanza verso il San Bortolo dove è stata subito dirottata in terapia intensiva, seppur in condizioni disperate, probabilmente con danni già permanenti secondo quanto poi riferito dai medici. Per tutta la notte e la mattinata di oggi medici e infermieri hanno fatto tutto il possibile per tenerla in vita (è stata fatta anche una Tac), ma alla fine tutto è stato vano.

Sulla vicenda la Procura berica ha aperto un fascicolo e non è escluso che venga ordinata l'autopsia per fare luce sul decesso, riconducibile ad una probabile "morte bianca".



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 24 Gennaio 2019, 15:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Non respira più in culla: Giulia di 7 mesi deceduta dopo il ricovero
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-01-24 21:58:37
Anche il pover'uomo morto a 105 dopo alcuni mesi dall'antinfluenzale era morto per colpa del vaccino secondo i complottisti antivaccinisti.
2019-01-25 11:38:29
Se non ne aveva mai fatto uno prima potrebbe pure essere.
2019-01-25 12:38:05
di spavento vedendo l'ago ?
2019-01-25 13:33:35
Anche si. Scusa non ho capito, non è che perché ha 105 anni puoi permetterti di spaventarlo e sacrificarlo agli interessi della GSK. Fosse stato mio bisnonno gli portavo via tutti i blister (a big pharma) a colpi di cause, che ti credi.
2019-01-24 18:44:02
Cara notteluna il calendario vaccinale per i bambini piccoli e' completamente diverso, ha ragione hiper. Inoltre una reazione avversa grave da vaccino avviene entro ventiquattro o quarantotto ore dall'esecuzione ad eccezione del vaccino morbillo parotite rosolia. In questa situazione e' necessario l'autopsia per chiarire le cause di decesso della paziente. Prima di imputare i vaccini, io aspetto delle prove scientifiche certe.