Vicentini estratti a sorte per i controlli delle caldaie: multe salate ai furbetti

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Roberto Cervellin
Vicentini estratti a sorte per i controlli delle caldaie: multe salate ai furbetti
15
VICENZA - Occhio alla cassetta delle lettere. In questi giorni 80 vicentini estratti a sorte riceveranno la raccomandata dei tecnici comunali chiamati a controllare le caldaie. I furbetti che non sono in regola rischieranno, in base alla normativa, multe da 300 a 3000 euro.

La scelta come detto avverrà casualmente tra le famiglie iscritte all'anagrafe o al catasto regionale degli impianti termici. Le lettere con ricevuta di ritorno stanno arrivando in questi giorni. L'incaricato del Comune informa gli interessati delle verifiche in arrivo in materia di sicurezza, manutenzione e rendimento energetico. Indicati data e ora dell'appuntamento che, in caso di necessità, può essere rinviato. Il tutto senza spese per i proprietari o per chi vive nella casa.

La lotta allo smog - dopo la stretta sulle auto vecchie, bloccate per tutto l'inverno in centro e nei principali quartieri della città - passa dunque attraverso gli apparecchi per il riscaldamento. «Invito i cittadini a non sottovalutare la manutenzione periodica degli impianti termici, perché è un'attività molto importante per contrastare l'inquinamento», conferma l'assessore con delega all'ambiente Simona Siotto.


 In caso di irregolarità, le famiglie dovranno provvedere entro un mese a mettere a norma gli impianti. Negli ultimi controlli effettuati a marzo e aprile scorsi, su 42 uscite sono state elevate 15 sanzioni per non conformità delle caldaie per un importo complessivo di 14 mila euro. Informazioni al numero 0444221580. Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci