Visby in Svezia: una passeggiata tra rose, rovine e Pippi Calzelunghe

Venerdì 23 Luglio 2021 di Valentina Venturi
A passeggio tra i vicoli di Visby
1

Pronunciare le parole "Lega anseatica" – dal latino medievale hanseaticus, derivato dell'alto tedesco medio Hanse che significa raggruppamento – può creare qualche brivido di terrore per chi non maneggia più i libri di scuola. Eppure si riferiscono all'unione di città commerciali nell'Europa settentrionale e il mar Baltico. E tra le tante c'è la deliziosa Visby nell'isola di Gotland, al centro del commercio tra la madre Svezia, la Livonia e la Russia. Visby con ogni probabilità è la città medievale meglio conservata di tutta la nazione, ragione per cui dal 1995 è inserita nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'Unesco. Una cittadina deliziosa, fatta apposta per passeggiare e fermarsi a gustare un caffè o una fetta di torta. Senza dimenticare che si può tornare bambini visitando Villa Villacolle, teatro delle memorabili avventure di Pippi Calzelunghe.

Sia salendo i bastioni delle mura circostanti (quasi completamente intatte alte 11 metri e lunghe 3,4 chilometri), o percorrendo il labirinto di strade acciottolate in pendenza, non si può perdere l'occasione di visitarne il centro storico, i giardini botanici, dove ammirare le rose che rendono Visby famosa nel mondo e fermarsi in qualche caffè della zona. L’incantevole Packhusplan, la piazza più antica della città, è attraversata dal ricurvo Strandgatan, che corre in direzione sud verso le rovine di Visborgs Slott dominanti il porto. Costruito nel XV secolo da Eric di Pomerania, c'è anche il castello che fu fatto saltare in aria dai danesi nel XVII secolo.

 

 

In direzione opposta, lo Strandgatan corre da nord-ovest verso il mare e ci si imbatte nella Jungfrutornet – in italiano la Torre della Fanciulla – , dove si racconta che la figlia di un orafo locale fu murata viva per aver tradito la città a favore dei danesi. Da visitare Gallows Hills, la Collina delle Forche: costruita durante il XVI secolo, è l'unica collina della forca rimasta nel Nord Europa, in pratica qui si svolgevano le esecuzioni pubbliche. Si dice che sia l'unico luogo di esecuzione medievale ben conservato in Europa.

Passeggiare per le strade tortuose e le mura suggestive stimola la fantasia, tra bastioni e la visuale che regala Strandgatan, il luogo migliore per vedere le case dei mercanti che si affacciano sulle strade strette. Un modo comodo e sicuro per soggiornare e sbarcare a Visby, anche considerando il protocollo “COVID-19 Blue-Ribbon Expert Group”, può essere una crociera della MSC in Nord Europa a bordo della nave Seaview, con partenza da Kiel. Di sicuro agosto è il momento migliore per scoprire Visby, dato che in questo mese si svolge l'annuale "Settimana Medievale" dai locali chiamata Medeltidsveckan: gli abitanti della città si vestono con tipici costumi medievali creando un salto spazio temporale con i turisti vestiti "normalmente".

Per chi non fosse appassionato di storia, c'è ancora un'altra ragione per passare da queste parti. Visby è la città dove è stata girata "Pippi Calzelunghe": sull'isola di Gotland si trova infatti la casa Villa Villacolle. Le prime tre puntate delle avventure della bambina con le trecce, protagonista del romanzo del 1945 della scrittrice svedese Astrid Lindgren e dell'omonima serie televisiva del 1969, sono state realizzate proprio qui. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA