Estate 2021, calendario riaperture spiagge regione per regione (e le regole da seguire)

Mercoledì 12 Maggio 2021
Estate, riaprono le località balneari: chi è ripartito e quali regole dovremmo rispettare

L’estate è vicina e, dopo un anno di pandemia, c'è voglia vacanze e di tornare in spiaggia in sicurezza: ogni zona d’Italia segue un calendario differente per le riaperture. Quando inizierà la stagione balneare nelle regioni italiane? Alcune hanno già riaperto gli stabilimenti, altre invece sono in attesa ma a breve dovrebbero consentire ai turisti di tornare nelle spiagge.

 

La stagione balneare, regione per regione

Abruzzo

L’Abruzzo ha riaperto gli stabilimenti balneari il giorno 26 aprile, ma solo per le attività di elioterapia, bar e ristorazione all’aperto. La vera e propria apertura delle spiagge per la balneazione è fissata per il 1 giugno.

Basilicata

La Basilicata è passata in zona gialla lo scorso 10 maggio, il passaggio in zona gialla permette anche la riapertura degli stabilimenti balneari proprio a partire da questa settimana e una ripresa dei lavori per la bella stagione che vedrà le spiagge lucane di nuovo piene di turisti.
Covid, in Gran Bretagna via libera agli abbracci. Johnson: ok anche a ospiti in casa e pub al chiuso

Calabria

Anche la Calabria si trova di nuovo in zona gialla a partire dal 10 maggio. Motivo per cui in questi giorni ricominceranno i lavori di riapertura per le splendide spiagge calabre.

Emilia Romagna

La riviera romagnola è da sempre una delle mete preferite dai turisti balneari in Italia e già dal 1° maggio circa la metà degli stabilimenti balneari è entrato in funzione. Il Sindacato italiano balneari (Sib) ha fatto sapere che entro il 15 dello stesso mese tutte le spiagge potranno riaprire ed entrare in attività in vista dell'estate.

Friuli Venezia Giulia

Sarà possibile tornare nelle splendide spiagge del Friuli-Venezia Giulia a partire dal 15 maggio. Tuttavia, molti stabilimenti della zona hanno annunciato che potrebbero posticipare la data di avvio della stagione.

Assegnate le Bandiere blu: tra le 11 spiagge del Lazio il Viterbese resta all'asciutto
 

Lazio

La regione Lazio ha dato il via alla sua stagione balneare il 1 maggio lasciandocarta bianca ai comuni: in seguito alle ordinanze comunali sono già partite le spiagge di San Felice Circeo, Ponza, Sperlonga, Terracina e Santa Marinella, mentre tra l’8 e il 15 maggio toccherà anche a Sabaudia, Ostia, Fiumicino Fondi e Gaeta e il litorale del viterbese.
 

Liguria

La Liguria è la regione che conta il maggior numero di Bandiere Blu del 2021, la balneazione è già cominciata il 1° maggio con il 30% degli stabilimenti in funzione. Gli altri stabilimenti invece partiranno dal 15 maggio.
Bandiere Blu salgono a 416: da Camerota a Nardò, ecco le spiagge più belle d'Italia

Marche

Il litorale marchigiano ha ripreso le attività dal 26 aprile, ma limitatamente all’elioterapia. La balneazione con servizio di salvataggio sarà possibile il primo weekend di giugno e poi a partire dal secondo weekend di giugno fino a settembre.
 

Molise

Il Molise darà il via alla sua stagione balneare a partire dal giorno 15 maggio e si concluderà il prossimo 30 settembre.  Il sottosegretario alla presidenza della Giunta, Roberto Di Baggio ha invitato però alla prudenza dopo un anno difficile:«Stiamo ancora vivendo una fase complicata in tema di relazioni sociali, di vita all’aperto, di contatti umani e di crisi economica. La stagione estiva sarà molto delicata e andrà vissuta con la piena consapevolezza che la pandemia è stata ed è più dura di quanto potessimo immaginare». 

Litorale pontino preso d'assalto, la zona dei pub sotto osservazione

Puglia
Altra meta amata per l’estate dai turisti di tutto il mondo è la Puglia che inizierà ufficialmente la stagione balneare con l’apertura degli stabilimenti il 15 maggio. In vists dell'estate sono recentemente stati stanziati 300 mila euro per la totale accessibilità e fruibilità delle spiagge libere alle persone diversamente abili.

Sardegna

La Sardegna si trova ancora in zona arancione ma le spiagge sono aperte dal 1° maggio: gli scarsi flussi turistici in entrata stanno condizionando l’avvio della stagione, fatta eccezione per il cagliaritano e altre località potenzialmente operative tutto l’anno con clientela locale. La data di ritorno in zona gialla dovrebbe essere il 17 maggio o il 22 dello stesso mese, date che ufficialmente faranno partire la stagione estiva.

Sicilia

Le spiagge della Sicilia ripartiranno dal giorno 16 maggio, mentre dall’11 giugno inizierà la stagione degli abbonamenti. La Sicilia nel corso degli ultimi mesi ha registrato un importante incremento delle prenotazioni, in particolare da turisti statunitensi e britannici.
Centri commerciali chiusi in zona gialla. Piscine e palestre, ecco quando riapriranno

Toscana

La Toscana si muove in ordine sparso: alcuni stabilimenti hanno già riaperto, mentre altri apriranno ufficialmente il 15 maggio. Gli ultimi, infine, diventeranno operativi a fine mese.
 

Veneto

Il Veneto, dove qualche stabilimento ha già aperto i battenti da questo weekend 8-9 maggio a Chioggia, Jesolo e Caorle. Ma il grosso delle aperture, inclusi i campeggi, avverrà tra il 15 e il 22 maggio. Mentre si prevede che tutta la costa veneta sarà aperta e in pieno regime entro sabato 22 maggio.

Riaperture, slitta a lunedì la cabina di regia: «Ragionevolezza e prudenza»

Quali regole dovremmo seguire?

Come per il 2020 anche quest’anno ci saranno delle regole da seguire: per gli stabilimenti balneari è necessario mantenere un distanziamento tra gli ombrelloni che garantisca almeno 10 mq per ognuno, una distanza di almeno un metro tra le attrezzature di spiaggia, quando non sono posizionate nel posto ombrellone. Bisognerà inoltre mantenere una costante pulizia e disinfezione delle aree comuni e delle attrezzature di spiaggia. Nelle spiagge libere, andrà garantita una distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone, gli ombrelloni dovranno essere distanziati come negli stabilimenti, e dovranno essere effettuati interventi di pulizia e disinfezione dei servizi presenti. Sarà necessario in alcuni casi avere un addetto nelle spiagge che tuteli il rispetto delle norme anti-Covid. Sarà possibile praticare gli li sport individuali da spiaggia o in acqua sempre nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale.

Tredici bandiere blu: new entry Pescara, Francavilla e Martinsicuro

Safety Beach: quali spiagge?

L’esperimento di una spiaggia covid-free fatto in una spiaggia libera italiana la scorsa estate ha funzionato benissimo. Quest'anno le “Safety Beach” si troveranno in alcune località di villeggiatura della Liguria, della Toscana, dell’Emiglia-Romagna, del Lazio, del Molise, delle Marche, della Puglia, della Calabria e della Campania. Gli stabilimenti balneari saranno riconoscibili dalle bandierine che indicano che la spiaggia è “Safety Beach”, dalle colonnine con dispenser di gel per le mani. Le Safety Beach saranno dotate di segnaletiche che indicano le regole comportamentali e saranno dotate gadget educativi per i bambini.

Nove Bandiere Blu è una costa da record

Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 13:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA