Coca-Cola, «Vorrei cantare insieme a voi...»: compie 50 anni lo spot più famoso della company americana

Venerdì 9 Luglio 2021
Anniversario Coca-Cola, compie 50 anni lo spot più famoso della company americana

«Vorrei cantare insieme a voi...», coì cantavano in coro un gruppo di ragazzi idealmente provenienti da ogni parte del mondo seduti su una collina a forma di albero di Natale. Questa scena più famosa del più celebre spot Coca-Cola uscito esattamente 50 anni fa, il 9 luglio del 1971.

Tramsesso per la prima volta negli Stati Uniti in quell'anno arrivò nel nostro Paese nel dicembre di dodici anni dopo, nel 1983, diventando subito un cult delle feste natalizie.

Bill Backer, direttore creativo dell’agenzia pubblicitaria della Coca Cola, la McCann-Erikson, ebbe l'idea. Backer si trovava su un volo diretto a Londra per incontrare Billy Davis, direttore musicale dell’agenzia, e ideare e comporre nuovi spot radiofonici insieme alla coppia di due cantautori inglesi, Roger Cook e Roger Greenaway. I New Seekers, gruppo molto famoso in quegli anni, avrebbe dovuto interpretare i pezzi.

La storia

Secondo la leggenda durante un atterraggio in Irlanda, per la nebbia, Backer notò un gruppo di persone chiacchierare divertite bevendo Coca-Cola, un'immagine in contrasto con il nervosismo che serpeggiava fra i passeggeri molto seccati dalla sosta inattesa. La bevanda, insomma, sembrò quindi evocare quasi un potere 'pacificatore' e 'socializzante', e questo offrì a Backer lo spunto per quello che sarebbe diventato il brano «I'd Like to Buy the World a Coke». L'idea, in fondo, era molto semplice: se la Cola ha una simile capacità di spingere la gente all'allegria e alla socializzazione, vorrei comprare una bottiglia per tutti gli abitanti del mondo, in modo che siano felici.

​"Una nuova vita", su La5 il format con le storie speciali di volti noti, volontari e i loro animali del cuore

Le curiosità

Per lo spot che doveva essere originariamente girato a Dover, furono selezionate centinaia di giovani studenti delle scuole inglesi e sessantacinque presidi per registrare il labiale della canzone, ma tre giorni di pioggia ininterrotta costrinsero ad annullare le riprese. La produzione si spostò quindi a Roma, dove furono trovati altri giovani. Era importante che la prima inquadratura della pubblicità avesse il viso giusto, che fu quella di una giovane ragazza delle isole Mauritius, a Roma per le vacanze. Anche il regista era italiano: Roberto Malenotti.

Stefania Orlando, la famiglia si allarga: «Io e mio marito vogliamo prendere un ragazzo in affido»

Alla fine il budget si rivelò altissimo, circa 250mila dollari. La diffusione in America iniziò il 9 luglio 1971. La versione natalizia che conosciamo è da considerarsi una variazione sul tema, pensata appositamente per le feste e diffusa a partire dal 1978. In Italia lo spot arrivò con il testo tradotto dal paroliere Cristiano Minellono.

Perfetti sconosciuti, il film più richiesto per remake

© RIPRODUZIONE RISERVATA