Roma-Juventus, Allegri non si fida di Mou: «Nei momenti delicati sa preparare al meglio la partita»

Sabato 8 Gennaio 2022 di Alberto Mauro
Roma-Juventus, Allegri non si fida di Mou: «Nei momenti delicati sa preparare al meglio la partita»

Allegri salta la Roma per squalifica, tradito dal nervosismo nel finale della sfida contro il Napoli, e alla vigilia dello scontro diretto dell’Olimpico mette a fuoco gli obiettivi stagionali ridimensionando tiro e aspettative rispetto inizio stagione. «Entrare nelle prime 4 è il nostro obiettivo del campionato. A parte l’Inter, nettamente più forte, noi siamo un pochino indietro insieme ad altre, vediamo dopo questi scontri diretti a che punto saremo».

«Sono venuto qui sapendo che era un anno in cui bisognava lavorare per tornare a competere per lo 
scudetto nel giro di 1-2 anni. Non si cambia tutti in pochi mesi perché nessuno fa miracoli». Parla così della crescita della squadra il tecnico della Juventus alla vigilia della trasferta dell'Olimpico contro la Roma. «La squadra sta migliorando e ci vuole un pochino di pazienza e lo sapevo, non sono spaventato da questo. È normale che tutti vogliono vincere ma bisogna costruire per poi lottare per lo scudetto», conclude.

 

 

 

«Attenti a Mourinho»

Allegri ha parlato dell'avversario: «Sarà una gara difficile, la Roma ha ottime individualità. Mourinho nei momenti delicati sa preparare al meglio la partita dal punto di vista tecnico e agonistico, per noi è un altro scontro diretto, dopo il Napoli». A proposito dei disponibili e della formazione che scenderà all'Olimpico, il tecnico toscano ha detto: «Dybala? Valuterò lui e Chiesa in allenamento, ci saranno dei cambi, Bernardeschi ha giocato tante partite ultimamente, fuori sicuro Alex Sandro, ma tornano Pellegrini, Kaio Jorge e Chiellini». Infine un passaggio sul pareggio nell'ultimo match all'Allianz: «Tutti ci aspettavamo di poter battere Napoli ma almeno abbiamo mantenuto inalterato il distacco. Bisogna migliorare nella qualità dei passaggi. Abbiamo subito gol in modo sciocco, dovevamo sfruttare meglio le occasioni in attacco, con più lucidità».

Ultimo aggiornamento: 19:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA