La Roma blocca l’inno per non violare il protocollo Lega: ecco cosa è successo all’Olimpico

Domenica 3 Ottobre 2021 di Gianluca Lengua
La Roma blocca l inno per non violare il protocollo Lega: ecco cosa è successo all Olimpico

La Roma contro la Lega. Anzi no. Prima del fischio d'inizio della partita contro l’Empoli all’Olimpico e subito dopo l’inno della Serie A con le formazioni in campo, la regia dello stadio ha fatto partire l’inno storico del club “Roma Roma Roma” di Antonello Venditti. Una mossa che va contro il protocollo imposto dalla Lega calcio (è vietato diffondere gli inni dei club dopo O Generosa di Allevi) e che è già costata una multa salata alla società dei Friedkin in occasione della gara con l’Udinese.

Questa volta, però, la canzone si è interrotta dopo qualche secondo, lasciando i tifosi spiazzati. Allora lo speaker ha chiesto ai presenti di cantarlo a cappella, ne è venuta fuori una 'sciarpata' a cui hanno contribuito tutti i 30 mila presenti. Al termine, Abraham posizionato a centrocampo per il calcio d’inizio, ha alzato le mani appladuendo lo stadio. 

 

Dalla Roma fanno sapere che non c’è nessun caso, l’inno è stato tagliato perché le squadre sono entrate in campo con due minuti di ritardo e, dunque, avrebbe potuto terminare oltre le 18 orario entro il quale il running order di ogni prepartita deve chiudersi.

 

Ultimo aggiornamento: 21:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA