Cosa serve ora all'Italia per qualificarsi ai Mondiali

Venerdì 12 Novembre 2021
Cosa serve ora all'Italia per qualificarsi ai Mondiali

Tutto da rifare, anzi tutto come prima. Tra Italia e Svizzera, bloccate sul pareggio allo stadio Olimpico di Roma, anche per colpa del rigore sbagliato da Jorginho al 90esimo (novantesimo), sarà decisiva l'ultima gara. Gli azzurri di Roberto Mancini se la vedranno a Belfast contro l'Irlanda del Nord, mentre la Svizzera ospiterà la Bulgaria. Ed è lì che si vedrà di che pasta siamo fatti. 

Al momento, le cose sorridono a noi, ma sarà fondamentale vincere con molto scarto contro i nord irlandesi e sperare che gli elvetici, invece, perdano (sarebbe un sogno), pareggino (un altro sogno) o comunque vincano con un solo gol di scarto. Perché a contare, più che gli scontri diretti, sono i gol fatti nel gruppo. Ed è fondamentale farne tanti.

Però, se le cose non dovessero andare così bene, e la Svizzera riuscisse a raggiungerci nella conta delle reti messe a segno, a contare sarebbero i gol fatti fuori casa e, ahinoi, per arrivare in Medio Oriente sotto Natale dovremmo passare per gli spareggi, sperando di non trovare una nuova Svezia, come quattro anni fa. I criteri sono infatti: numero di gol segnati nel gruppo; punti negli scontri diretti; differenza reti negli scontri diretti; maggior numero di reti negli scontri diretti; gol segnati fuori casa (se la parità è tra due squadre); classifica fairplay con -1 per le ammonizioni; -3 per l’espulsione per doppia ammonizione; -4 espulsione diretta; -5 ammonizione più espulsione diretta; 7) sorteggio.

Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 08:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA