Coronavirus, per i medici è destinato a morire. Il 51enne dopo 3 mesi in terapia intensiva guarisce: «Un miracolo»

Lunedì 13 Luglio 2020
Coronavirus, per i medici è destinato a morire. Il 51enne dopo 3 mesi in terapia intensiva guarisce: «Un miracolo»

Coronavirus, per i medici l'uomo malato di Covid19 era desinato a morire: troppo bassi i livelli di ossigeno rilevati nel sangue di Mario Castillo Tamayo. Il 51enne, tuttavia, dopo 3 mesi in terapia intensiva è guarito. E la moglie del 51enne, Maricar Pugulayan, di 40 anni, avvisata dai medici che il marito non ce l'avrebbe fatta, ora grida al miracolo.

Coronavirus, al matrimonio decine di invitati contagiati: morti i genitori degli sposi

Coronavirus, nel Lazio 24 nuovi casi: il 92% viene dall'estero. Bimba contagiata a Latina, positiva donna rientrata dalle Filippine

La vicenda di Mario Castillo Tamayo è stata resa nota dal Toronto Star, giornale canadese che riporta che il 51enne affetto di Covid19 secondo i medici non aveva alcuna possibilità di superare il virus e che quindi sarebbe morto. Sempre per i medici, nel caso in cui il 51enne fosse sopravvissuto al Coronavirus avrebbe trascorso il resto della sua vita attaccato a un ventilatore polmonare. Mario Castillo Tamayo, invece, ora non ha più il Covid19 e piano piano si sta riprendendo. Un caso su cui i sanitari faticano a darsi risposte. 

 

 
 

Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA