Altro che Checco Zalone, a 102 anni si ritira “l'eroe del posto fisso”. «Ecco che cosa farò in pensione»

Lunedì 20 Gennaio 2020 di Giampiero Valenza
Bob Wollmer
1
Chissà cosa pensa lui del dibattito in Italia sulle pensioni, tra Quota 100 e Legge Fornero. O dell’interpretazione che Checco Zalone ha dato del posto fisso in Quo Vado. Fatto sta che Bob Wollmer va in pensione dopo quasi 60 anni di ininterrotto lavoro come geometra del Dipartimento delle risorse naturali dell’Indiana, a 102 anni. Un posto fisso che per lui è valsa quasi l'intera vita.

Si legge sulla versione online della Cnn come sia stato assunto nel 1963 e che da allora abbia girato in lungo e in largo lo Stato. Racconta di aver avuto a che fare con persone dai modi particolarmente burberi e che il suo mestiere lo ha portato ad avere un faccia a faccia con uno dei luogotenenti del boss Al Capone. “Andavamo molto d’accordo, c’era un problema e lo abbiamo risolto. Non potevo credere che un gangster potesse essere così gentile”, dice.

 
Ora Bob cammina con un bastone, ha l’apparecchio acustico e dice di aver lasciato il posto fisso perché le gambe gli “stanno cedendo”.

Il governatore dell'Indiana Eric Holcomb si congratulò con lui nel 2016 e ora, su Twitter, ha voluto fargli gli auguri per l'imminente pensionamento. Lascerà il lavoro il prossimo 6 febbraio, un giorno speciale per Bob perché è la ricorrenza del suo matrimonio.
 

E ora, che farà per godersi la più che meritata pensione? Lettura, vita in campagna e viaggi nelle isole del Pacifico, dove è stato come militare durante la seconda guerra mondiale.

Forse il segreto della lunga vita di Wollmer è tutto genetico. La mamma è vissuta fino a 108 anni.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci